sono bombe al fosforo, mica gas

dal blog https://corpus15.wordpress.com/

Postato il 

dice la Russia: l’8 settembre due F-15 americani hanno bombardato nella provincia siriana di Deir ez-Zor con granate incendiarie al fosforo.

e` stata colpita anche la cittadina di Hajin, sull’Eufrate; si sono sviluppati enormi incendi.

ma secondo la nostra stampa la notizia non merita neppure attenzione.

. . .

del resto il portavoce del Pentagono ha negato le accuse:
“Al momento, non abbiamo ricevuto alcuna segnalazione di alcun utilizzo del fosforo bianco.
Nessuna delle unità militari della zona è equipaggiata con munizioni al fosforo bianco di alcun tipo”.

la smentita e` curiosa, perche` e` autocontraddittoria per eccesso di zelo: o la prima che hai detto o la seconda, ma tutte due assieme no!

se nessuna unita` militare della zona ha armi al fosforo bianco, che senso ha dire che nessuna ha segnalato di averne usato?

ma forse, allora, trapela che altre unita`, non impiegate nella zona, ce l’hanno?

e come mai sembra previsto che le unita` militari americane debbano segnalare l’uso del fosforo bianco quando lo usano, se non perche` e` un caso possibile?

. . .

Il fosforo bianco a contatto con l’ossigeno presente nell’aria produce anidride fosforica generando calore. L’anidride fosforica reagisce violentemente con composti contenenti acqua e li disidrata producendo acido fosforico. Il calore sviluppato da questa reazione brucia la parte restante del tessuto molle. Il risultato è la distruzione completa del tessuto organico.
Il fosforo bianco provoca ustioni gravissime ed estremamente dolorose. I tempi di reazione su un organismo vivente sono rapidissimi, nell’ordine di pochi secondi. In caso di contatto con la pelle, l’ustione appare come necrosi di colore giallastro ed un odore caratteristico, simile all’aglio marcio. Le bruciature sono multiple, profonde e di dimensione variabile. Presentano escoriazioni e vesciche giallastre. Data l’alta solubilità lipidica, penetra rapidamente attraverso la pelle bruciando i tessuti sottostanti, spesso fino alle ossa. Tale reazione continua fino all’esaurimento del fosforo bianco dato che i tessuti organici sono molto ricchi di acqua e, quindi, di ossigeno.
Le parti più colpite sono, solitamente, le parti esposte: testa, mani e piedi. Il grado di severità delle ustioni è sempre il terzo. In caso di contatto con gli occhi, i danni sono gravissimi e quasi sempre irreversibili.
Le bruciature da fosforo bianco, infine, sono molto pericolose anche per l’elevato grado di tossicità delle sostanze prodotte dalla combustione o degradazione come la fosfina. Tali prodotti possono provocare nel breve termine danni al fegato, cuore e reni.

la Convenzione sulle armi chimiche del 1993 non lo considera un’arma chimica, forse perche` non era usato da Saddam Hussein, ma e` stato usato sinora soltanto dagli Stati Uniti nel 2004, assieme ad altre sostanze simili al napalm, durante alcune fasi della guerra in Iraq a Falluja su obiettivi civili e da Israele nel 2006 contro obiettivi militari in Libano e nell’Operazione Piombofuso nella striscia di Gaza, e qui di nuovo nel 2008 e 2009.

phosphorous-victims

due uomini colpiti da fosforo bianco in una strada di Gaza

. . .

l’uso del fosforo bianco nelle armi è vietato da un protocollo aggiuntivo alla Convenzione di Ginevradel 1949, la Convenzione delle Nazioni Unite su certe armi convenzionali, del 1980, che pure lo ammette, nel Protocollo III, ma soltanto come strumento di illuminazione notturna dei luoghi di battaglia.

del resto USA e Israele non hanno neppure ratificato, coerentemente, la Convenzione del 1980.

. . .

in ogni caso, e` ufficialmente confermata ​la presenza militare americana attiva, cioe` in combattimento, nel territorio di uno stato sovrano e contro di lui, senza neppure dichiarargli guerra; il tutto all’oscuro della grande massa della popolazione, la cui attenzione e` tenuta occupata dalle stronzate piu` varie, sapientemente alimentate dal governo.

lo chiamano populismo, ma e` soltanto una tecnica consolidata di manipolazione dell’opinione pubblica, via tweet o altro, di cui non abbiamo ancora mangiato la foglia…

quando ero bambino, a scuola, mi hanno insegnato che fare la guerra senza dichiarazione preventiva era un comportamento tipicamente nazista.

ma allora bisogna dire che il nazismo ha vinto in realta` e la sua sconfitta e` soltanto apparente, visto che il comportamento e` diventato universale.

. . .

a proposito: leggo questo post di Aldo Anghessa, che e` abbastanza in tema col penultimo punto, ma soprattutto illumina sulla situazione di estremo pericolo in cui stiao vivendo dal punto di vista militare: 

Trump: idiota? furbastro?
Shakespeare diceva: “la vita e` una favola narrata da un idiota, con furori e rumori, che non significa nulla”.
Alla Casa Bianca  l’idiota e` Trump, che promette o minaccia di scrivere la sua “verita`”, diversa da quella descritta da Bob Woodward, qualificato di bidone!
Nel libro di Woodward, Fear! (Paura!), Trump e` descritto come un idiota, con la sua squadra, disperata, ad evitare di combinare guai, che metterebbero il mondo “culo all’aria” (frase tipica, come il-merde alors!).
Un esempio da brivido: un tweet ordinando la partenza immediata dei familiari dei 28.000 militari in Corea del Sud, che sarebbe stata il segnale di imminente attacco al Nord (che ovviamente poteva scatenare un attacco preventivo!).
Nel libro, a chiare lettere, si informa che il Segretario alla Difesa Mattis descrive il presidente come un “cretino” da scuola per ritardati, o che il direttore di cabinetto John Kelly lo definisce “un deragliato”.
Ancora numerosi ex, che si sono dimissionati, lo definiscono oscuro, cretino, misogino e incolto.
E il nocciolo duro del suo elettorato come ”la cospirazione degli imbecilli”.
Ovvio che i sostenitori (“acculturati”) si aggrappano ai successi in economia, rivendicati con il solito tweet: ”IL PAESE VA SUPER”.
Il vantaggio di esemplificare il “pensiero”con poche parole!
L’economia e`”stupida”! ma aggiungo io… fin quando non si sveglia!!
Allora saranno dolori, crisi subprimes e fallimenti bancari, di cui abbiamo appena “festeggiato”gli anniversari!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...