Sabato, il presidente Donald Trump ha annunciato i piani degli Stati Uniti di ritirarsi dal trattato poiché Mosca avrebbe violato l’accordo; Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha respinto le affermazioni di Trump e ha sottolineato che la Russia sarebbe stata costretta a prendere misure per garantire la sua sicurezza.

dal blog https://sputniknews.com

Il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov ha descritto mercoledì il ritiro degli Stati Uniti dal trattato INF come un passo estremamente pericoloso, poiché equivale a una dichiarazione USA secondo cui intende iniziare un’altra corsa agli armamenti.

“È un proposito estremamente pericoloso: in effetti, è un annuncio dei piani per impegnarsi in una corsa agli armamenti aumentando le armi corrispondenti”, ha detto Peskov.

LEGGI DI PIÙ: Scala delle offensive della pratica della NATO vicino alla crescita della Russia – Ministro della Difesa Shoigu

Il portavoce ha aggiunto che, alla luce dell’annuncio americano, la Russia avrebbe, naturalmente, pensato ai suoi interessi di sicurezza nazionale.

Ha anche osservato, commentando l’incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il consigliere della sicurezza nazionale statunitense John Bolton, che gli Stati Uniti avvieranno le procedure formali pertinenti per affondare il trattato vecchio di decenni nel prossimo futuro.

“Per quanto abbiamo capito, la parte statunitense ha preso una decisione e avvierà procedure formali per ritirarsi da questo trattato nel prossimo futuro”, ha detto Peskov ai giornalisti.

Alla visita di Putin negli Stati Uniti 

Secondo Peskov, Putin è pronto a visitare gli Stati Uniti, ma non c’è ancora una decisione concreta, tuttavia, il problema è stato ripetutamente sollevato durante i colloqui con il consigliere della sicurezza nazionale John Bolton.

“Siamo certamente pronti. In generale, la questione delle possibili visite di scambio è stata infatti ripetutamente affrontata, ma finora non ci sono decisioni specifiche su questo argomento. Come sapete, l’11 novembre come data per un possibile incontro dei due presidenti a Parigi a margine di eventi commemorativi multilaterali è diventata una priorità. Ora dobbiamo iniziare la preparazione per questo incontro “, ha detto Peskov ai giornalisti, alla domanda se la Russia fosse pronta a discutere la possibile visita di Putin a Washington.

Inoltre, il portavoce ha dichiarato che Putin non ha ancora deciso se partecipare al World Economic Forum di Davos nel gennaio 2019.

“Nessuna decisione è stata presa sul forum di Davos, il presidente non ha piani del genere”, ha detto Peskov ai giornalisti.

LEGGI DI PIÙ: “La tua aquila mangiava le olive?” Putin prende in giro Bolton sullo stemma degli Stati Uniti

I commenti del portavoce si trovano tra l’annuncio del presidente Trump che Washington potrebbe ritirarsi dal trattato INF, accusando la Russia di violare i termini dell’accordo, che proibisce alla Russia e agli Stati Uniti di sviluppare o schierare missili balistici e da crociera con distanze comprese tra 500 e 5.500 km, rispettivamente. Lunedì, Mosca ha avvertito che un ritiro degli Stati Uniti dal trattato avrebbe spinto la Russia a fare ciò che è necessario per preservare la stabilità strategica. Cina, Austria, Germania, Italia, Spagna e altri paesi hanno espresso preoccupazioni per i piani di Washington. Il Regno Unito ha espresso la sua approvazione, accusando la Russia di non conformità al trattato.Il trattato INF fu firmato nel 1987 dall’Unione Sovietica e dagli Stati Uniti e obbligò le superpotenze a distruggere le loro scorte di missili balistici e da crociera a corto raggio e intermedi terrestri con distanze tra 500 e 5.500 km, rispettivamente. Il trattato ha portato all’eliminazione di quasi 2.700 missili balistici e da crociera entro la metà del 1991.

Relazionato:

L’uscita degli Stati Uniti dal Trattato INF minaccia di scatenare la corsa alle armi – Studiosi
Dumping l’affare iraniano apre la porta alla “seria corsa alle armi nucleari in Medio Oriente”
L’Iran sconfigge gli Stati Uniti, l’Arabia Saudita per destabilizzare il Medio Oriente, provocando la corsa agli armamenti

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...