Ecco le 78 regole su energia e ambiente che Trump fulminerà

dal blog https://www.startmag.it/

diGiusy Caretto

L’analisi del New York Times sulle leggi ambientali che Trump intende cancellare (o ha già cancellato)

Donald Trump, fin dai primi giorni del suo mandato, non ha fatto mistero di voler annullare, abrogare ed eliminare tutte quelle norme in tema di ambiente volute da Barack Obama (e non solo).

Il gesto più forte per dimostrare a tutti che il nuovo inquilino della Casa Bianca non crede ai cambiamenti climatici ma promuove carbone e fossili è stata l’uscita dagli accordi di Parigi: l’abbandono di Cop21 era un chiaro segnale al mondo delle politiche che avrebbe intrapreso Trump. E nei mesi successivi il Tycoon non si è smentito.

ADDIO A 78 NORME AMBIENTALI

Tantissime sono le norme che sono state cancellate o che verranno cancellate nei prossimi mesi: secondo i calcoli del New York Times, basati su ricerche della Harvard Law School, della Columbia Law School e di altre fonti, infatti, gli Usa diranno addio a 78 leggi in materia.

80.000 MORTI

Numeri e critiche a parte, c’è qualcosa che, come denuncia il New York Times, va ben oltre le credenze e le idee di ciascuno: l’addio alle norme ambientali avranno conseguenze devastanti. Si conteranno, secondo le previsioni citate dal giornale, 80.000 morti extra per decennio e un milione di persone con problemi respiratori.

INQUINAMENTO ATMOSFERICO ED EMISSIONI

Norme già annullate

1. Annullato un requisito per le compagnie petrolifere e del gas di segnalare le emissioni di metano.

2. Revisionata e parzialmente abrogata una regola dell’era di Obama che limita le emissioni di metano sulle terre pubbliche, tra cui lo scarico intenzionale e il flaring dalle operazioni di perforazione.

3. Revisionata una regola dell’era Clinton progettata per limitare le emissioni tossiche dei principali inquinatori industriali .

4. Addio a una regola del 2015 che vietava l’uso di idrofluorocarburi, potenti gas serra, nei condizionatori e nei frigoriferi.

5. Abrogato l’obbligo per le autorità statali e regionali di tenere traccia delle emissioni allo scarico dei veicoli che circolano sulle autostrade federali.

6. Modificate norme che regolano il modo in cui le raffinerie monitorano l’inquinamento nelle comunità circostanti.

7. Addio al calcolo dell’era di Obama del “costo sociale del carbonio” che i governatori usavano per stimare i benefici economici a lungo termine della riduzione delle emissioni di biossido di carbonio.

8. Le emissioni di gas serra non saranno stimate nelle revisioni ambientali. (Ma diversi tribunali distrettuali hanno stabilito che le emissioni devono essere incluse in tali revisioni)

9. Ripristinato un programma che consente la costruzione di nuove centrali a carbone.

Leggi in corso di annullamento/revisione

10. Proposta di indebolire gli standard delle emissioni auto e camion leggeri. La proposta mette anche in discussione il diritto della California di stabilire propri standard più stringenti.

11. Ritirare gli Stati Uniti dall’accordo sul clima di Parigi (il processo di ritiro sarà completato nel 2020).

12. Proposta di abrogazione del Clean Power Plan, che avrebbe fissato limiti rigorosi alle emissioni di carbonio delle centrali elettriche a carbone e gas. Nell’agosto 2018, l’EPA ha redatto un piano di sostituzione che avrebbe consentito agli Stati di stabilire le proprie regole.

13. Proposta di eliminare le restrizioni dell’era di Obama che richiedevano alle centrali a carbone di nuova costruzione di catturare le emissioni di biossido di carbonio.

14. Proposta di indebolire una regola dell’era di Obama che limitava le emissioni di mercurio dalle centrali a carbone.

15. Proposta di revisione delle norme relative alle emissioni di biossido di carbonio prodotte da centrali elettriche nuove, modificate e ricostruite.

16. Avviata la revisione delle norme sulle emissioni per le start-up, gli arresti e i malfunzionamenti delle centrali elettriche. Nel settembre 2018, i funzionari dell’EPA hanno dichiarato che stavano prendendo in considerazione l’abrogazione delle vecchie norme in materia.

17. Proposta di revisione dei requisiti dell’era di Obama per monitorare e riparare le perdite di metano nelle strutture petrolifere e del gas.

18. Proposta di modificare le norme volte a ridurre le emissioni di metano dalle discariche.

19. Annunciata riscrittura di una regola dell’era di Obama volta a ridurre l’inquinamento atmosferico nei parchi nazionali e nelle aree selvagge .

20. Indebolimento della supervisione di alcuni piani statali per ridurre l’inquinamento atmosferico nei parchi nazionali. (In Texas, l’EPA ha respinto un piano dell’era di Obama che avrebbe richiesto l’installazione di apparecchiature in alcune centrali elettriche a carbone per ridurre le emissioni di biossido di zolfo)

21. Proposta di abrogare i requisiti di riparazione, manutenzione e comunicazione di perdite per i grandi sistemi di refrigerazione e di climatizzazione contenenti idrofluorocarburi.

PERFORAZIONE ED ESTRAZIONE

Norme già annullate

22. Eliminato il congelamento di nuove locazioni di carbone su terreni pubblici .

23. Abrogata una regola dell’era di Obama che gestiva i diritti per le locazioni di petrolio, gas e carbone sulle terre federali.

24. Tagli significativi ai confini di aree protette nello Utah e ha raccomandato modifiche di gestione delle frontiere e delle risorse a molti altri Stati.

25. Revocato un ordine esecutivo dell’era Obama progettato per preservare le acque oceaniche, costiere e dei Grandi Laghi in favore di una politica incentrata sulla produzione di energia e sulla crescita economica.

26. Addio ai regolamenti sull’inquinamento dell’acqua per il fracking sulle terre federali e indiane .

27. Rottamata una regola che richiede alle miniere di dimostrare come potrebbero ripulire l’inquinamento futuro.

28. Ritirato il requisito che i proprietari di piattaforme petrolifere del Golfo dimostrino di poter coprire i costi di rimozione delle piattaforme una volta che hanno smesso di produrre.

29. Approvata costruzione del gasdotto Dakota Access a meno di un miglio dalla riserva di Standing Rock Sioux.

30. È stato modificato il modo in cui la Federal Energy Regulatory Commission considera gli effetti indiretti delle emissioni di gas serra nelle analisi ambientali dei gasdotti.

31. Permesso l’ uso di pistole ad aria sismica per l’esplorazione di gas e petrolio nell’Oceano Atlantico.

Leggi in corso di annullamento/revisione

32. Proposta di aprire la maggior parte delle acque costiere americane alla perforazione offshore di petrolio e gas.

33. Accelerato un processo di revisione ambientale per aprire la strada alla perforazione nella riserva naturale artica nazionale.

34. Revisione dei regolamenti sulle perforazioni di petrolio e gas nei parchi nazionali in cui i diritti minerari sono di proprietà privata.

35. Proposte modifiche ai regolamenti per i sistemi di controllo dei pozzi petroliferi e di prevenzione degli scarichi, attuati dopo l’esplosione di Deepwater Horizon del 2010 e la fuoriuscita di petrolio.

36. Apertura alla perforazione di tre aree marine protette e/o apertura alla pesca commerciale.

37. Proposte di revisione dei regolamenti sulle esplorazioni offshore di petrolio e gas da parte di navi galleggianti nell’Artico, sviluppate dopo un incidente del 2013 .

INFRASTRUTTURE E PIANIFICAZIONE

Norme già annullate

38. Revocati Standard per progetti infrastrutturali federali, come strade e ponti, secondo sui era obbligatorio tenere conto dell’aumento del livello del mare e di altri effetti sui cambiamenti climatici.

39. Revisionato il processo di analisi ambientale per i progetti di infrastrutture federali.

40. Revocata una direttiva per le agenzie federali per minimizzare gli impatti su acqua, fauna selvatica, terra e altre risorse naturali quando approvano i progetti di sviluppo.

41. Revocato l’ordine del 2016 per promuovere la “resilienza del clima” nella regione settentrionale del Mare di Bering in Alaska.

42. Revocato un ordine dell’era di Obama che aveva fissato l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra del governo federale del 40% in 10 anni.

43. Ripristino dell’aggiornamento del processo di pianificazione dell’uso del territorio da parte del Bureau of Land Management.

44. Ritirato l’ordine per considerare il cambiamento climatico nella gestione delle risorse naturali nei parchi nazionali.

45. Ristretta la maggior parte degli studi ambientali del Dipartimento degli Interni: un anno di durata e un massimo di 150 pagine.

46. ​Annullata una serie di politiche sul cambiamento climatico e di conservazione del Dipartimento degli Interni di epoca Obama.

47. Eliminato l’uso di un sistema di pianificazione dell’era di Obama progettato per minimizzare il danno derivante dall’attività del petrolio e del gas su paesaggi sensibili, come i parchi nazionali.

48. Agevolati i processi di revisione ambientale per piccoli progetti di infrastrutture

Leggi in corso di annullamento/revisione

49. Annunciato un piano per accelerare e ottimizzare il processo di revisione ambientale per i progetti di ripristino forestale.

ANIMALI

Norme già annullate

50. Annullato il divieto di utilizzare munizioni piombo e attrezzatura da pesca nelle terre federali.

51. Annullato il divieto di caccia ai predatori nei rifugi della fauna dell’Alaska.

52. Annullata una regola dell’era di Obama che proibiva ai cacciatori di usare l’esca per attirare e uccidere orsi grizzly in alcune terre pubbliche dell’Alaska.

53. Ritirati i limiti sulla cattura di mammiferi marini in via di estinzione e tartarughe marine catturate involontariamente dalle reti da pesca sulla costa occidentale.

54. Decise stagioni di pesca più lunghe e tassi di cattura più elevati.

55. Respinta norma per proteggere gli uccelli migratori .

56. Annullato il divieto di utilizzare parti di uccelli migratori in prodotti artigianali fabbricati dai nativi dell’Alaska.

Leggi in corso di annullamento/revisione

57. Proposta di revisione della legge sulle specie in pericolo di estinzione.

58. Previsto un piano per aprire nove milioni di acri di terra occidentale alle trivellazioni di petrolio e gas, indebolendo le protezioni degli habitat per i galli cedroni della salvia.

SOSTANZE TOSSICHE E SICUREZZA

Norme già annullate

59. Ristretto il campo di applicazione di una legge del 2016 che richiede valutazioni di sicurezza per sostanze chimiche potenzialmente tossiche, come solventi per la pulizia a secco e svernicianti. L’EPA si concentrerà sull’esposizione diretta ed escluderà la contaminazione di aria, acqua e suolo.

60. Annullata norma che richiedeva aggiornamenti del sistema di frenata per treni “ad alto rischio” che trasportavano liquidi infiammabili, come petrolio ed etanolo.

61. Rimozione di un sottoprodotto della produzione di componenti elettronici costituito da metalli pesanti, dalla lista dei “rifiuti pericolosi”.

Leggi in corso di annullamento/revisione

62. Annullamento del divieto di utilizzo di clorpirifos, un pesticida potenzialmente neurotossico . Nell’agosto 2018, un tribunale federale ordinò all’EPA di vietare il pesticida, ma l’agenzia fece appello alla sentenza.

63. Proposta di eliminazione del programma progettato per limitare l’esposizione al piombo, noto per danneggiare lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso.

64. Annunciata revisione di una regola dell’era di Obama che riduce i limiti della polvere di carbone nelle miniere.

ACQUA

Norme già annullate

65. Revocata una norma che impediva alle compagnie di carbone di scaricare detriti minerari in flussi locali.

66. Ritirata una norma che riduce gli inquinanti negli impianti di trattamento delle acque reflue.

67. Revocate regole sui rifiuti di ceneri di carbone provenienti dalle centrali elettriche, con supervisione degli stati.

68. Ritirata una norma che prevede la protezione delle acque sotterranee per alcune miniere di uranio.

Leggi in corso di annullamento/revisione

69. Proposte protezioni arretrate per alcuni affluenti e zone umide volute.

70. Ritardata di due anni una norma EPA che disciplina i limiti di scarico inquinante, dalle centrali elettriche ai corsi d’acqua pubblici.

ALTRO

Norme già annullate

71. Annullati i finanziamenti ai progetti di sviluppo ambientale e di comunità.

72. Addio ai pagamenti del Fondo verde per il clima, un programma delle Nazioni Unite per aiutare i paesi più poveri a ridurre le emissioni di carbonio.

73. Annullate restrizioni sulla vendita di bottiglie d’acqua in plastica nei parchi nazionali.

Leggi in corso di annullamento/revisione

74. Proposta di limitare gli studi utilizzati dall’EPA.

75. Proposte modifiche al modo in cui le analisi costi-benefici sono condotte ai sensi della legge sull’aria pulita, della legge sull’acqua pulita e di altri statuti ambientali.

76. Ritardate le date per la conformità agli standard di efficienza degli edifici federali.

77. Proposta di ritiro degli standard di efficienza per i forni residenziali e gli scaldacqua commerciali.

78. Ritiro della norma che dovrebbe informare i proprietari di auto sui pneumatici sostitutivi a basso consumo di carburante.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.