Stop 5 G- effetti collaterali

dal post di FB di Nirupa Palmieri Reggio Emilia

TRADUZIONE
La rivista peer-reviewed Clinical Neurophysiology ha appena pubblicato una ricerca che mostra che 30 minuti di esposizione alle radiazioni del cellulare LTE influenzano l’attività cerebrale su entrambi i lati del cervello. 1
I ricercatori hanno esposto l’orecchio destro di 18 partecipanti alla radiazione in radiofrequenza LTE per 30 minuti. La quantità assorbita di radiazioni nel cervello rientrava nei limiti legali internazionali dei telefoni cellulari (ICNIRP) e la fonte delle radiazioni veniva mantenuta a 1 cm dall’orecchio. Per eliminare i pregiudizi dello studio, i ricercatori hanno utilizzato un design a doppio cieco, crossover, randomizzato, esponendo i partecipanti a esposizioni reali e fittizie.
L’attività cerebrale in stato di riposo di ciascun partecipante è stata misurata mediante risonanza magnetica (fMRI) due volte, una volta dopo l’esposizione alle radiazioni di radiofrequenza LTE, quindi nuovamente dopo un’esposizione simulata.
I risultati dimostrano che le radiazioni a radiofrequenza della tecnologia LTE 4G influiscono sull’attività neurale del cervello sia nella regione cerebrale più vicina che nella regione remota, compreso l’emisfero sinistro del cervello.
Questo studio è importante per due motivi. Innanzitutto perché è il primo ad essere realizzato sugli effetti a breve termine dell’evoluzione a lungo termine (LTE), la tecnologia dei telefoni cellulari di quarta generazione (4G). In secondo luogo, a causa del rapido tasso di adozione di questa tecnologia.
Secondo l’associazione globale dei fornitori di telefonia mobile “LTE è la tecnologia di sistema mobile in più rapido sviluppo mai”. Gli Stati Uniti sono il più grande mercato LTE al mondo. A marzo 2013 il totale globale degli abbonamenti LTE era già di 91 milioni di abbonati. Oltre la metà di questi, 47 milioni, erano abbonati 4G americani.
Esposizioni e malattie dei telefoni cellulari
Questo studio stabilisce che l’esposizione a breve termine alle radiazioni di radiofrequenza LTE influisce sull’attività cerebrale. Gli effetti a lungo termine di queste esposizioni non sono ancora stati studiati, ma esistono già prove considerevoli che collegano queste esposizioni a una miriade di effetti biologici avversi, tra cui:
Danni allo sperma
Il DNA si rompe
Aumento del glucosio nel cervello
Ossa indebolite
Stress genetico
Disfunzione del sistema immunitario
Effetti sui bambini non ancora nati
Più preoccupante è il legame tra queste esposizioni e un lungo elenco di malattie come:
Il morbo di Alzheimer
Autismo
Tumori cerebrali
Cancro al seno
Cancro al cervello
Sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti dell’LTE e di altre forme di radiazione dei telefoni cellulari, ma le prove sono già convincenti. Molti esperti scientifici e medici stanno suonando l’allarme.
Riferimenti
1 Bin Lv, Zhiye Chen, Tongning Wu, Qing Shao, Duo Yan, Lin Ma, Ke Lu, Yi Xie. L’alterazione delle oscillazioni spontanee a bassa frequenza causate dall’esposizione acuta dei campi elettromagnetici . Neurofisiologia clinica. Pubblicato online il 4 settembre 2013.
Fonte http://www.prlog.org/12215083-lte-cell-phone-radiation-affe
COME RIDURRE VERAMENTE LA RADIAZIONE DEL TELEFONO CELLULARE
I consumatori dovrebbero utilizzare un auricolare a tubo d’aria come alternativa più sicura agli auricolari cablati o agli auricolari Bluetooth in-ear , utilizzare la funzione di altoparlante e tenere i telefoni lontano dal proprio corpo a meno che non vi sia una schermatura di radiazione RF tra il dispositivo wireless e il corpo degli utenti del telefono cellulare. Quando si trasporta un telefono sul proprio corpo, si consiglia vivamente di utilizzare una custodia per telefono con schermatura anti-radiazione RF Safe o una tasca protettiva per deviare le radiazioni eccessive.
Vedere per credere – SCHERMI DI COPERTURA FLIP SICURA RF – Altri test del misuratore RF qui
FERMA LA RADIAZIONE DEL TELEFONO DAL RAGGIUNGERE IL TUO CERVELLO
Non essere fuorviato da un malinteso comune iniziato negli anni ’90 che cablava le cuffie , che le cuffie in dotazione con il tuo cellulare sono un’alternativa sicura al mettere un telefono in testa. Questo semplicemente non è affatto vero! Le normali cuffie utilizzano un filo per trasmettere il suono a un auricolare elettronico in grado di emettere radiazioni elettromagnetiche nella testa direttamente attraverso il condotto uditivo.
rfsafe-air-tube-auricolareLE CUFFIE SICURE IN RF PROTEGGONO IL CERVELLO!
Le cuffie RF Safe sono un prodotto eccellente e dal suono di alta qualità che offre una qualità audio fantastica eliminando al contempo le radiazioni dannose che arrivano al cervello. Gli auricolari RF sicuri consentono agli utenti di ascoltare musica senza componenti elettrici all’interno delle orecchie – per un suono completamente privo di radiazioni, solo la tecnologia acustica può offrire.
La tecnologia Air-Tube brevettata di RF Safe produce l’auricolare airtube più durevole e con il miglior suono sul mercato, in modo che i consumatori possano godere di un suono dal vivo, sul palco ogni volta che un brano viene riprodotto attraverso la sua camera del suono acustico trasmessa attraverso un elegante design del tubo dell’aria.
I test hanno confermato che i fili utilizzati con normali cuffie consentono alle radiazioni potenzialmente dannose di raggiungere il cervello degli utenti di telefoni cellulari. Questo potenziale rischio di radiazioni viene evitato quando vengono utilizzate cuffie RF Safe.
(Dual Ear Bud) Le cuffie stereo con tubo d’aria sono perfette per l’intrattenimento senza radiazioni: musica, giochi ecc
(Cuffie auricolari singole) Le cuffie Mono Air sono perfette per comunicazioni private prive di radiazioni quando è necessario prestare la stessa attenzione al mondo che ti circonda.
L’auricolare Air-tube di RF Safe è disponibile per tutti i modelli di smartphone in una gamma di colori per completare qualsiasi stile di vita sano e attivo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.