Mortali sui germi vengono chiuse al laboratorio dell’esercito per problemi di sicurezza

Dal blog https://www.nytimes.com/

I problemi con lo smaltimento di materiali pericolosi hanno portato il governo a sospendere le ricerche presso il principale centro di difesa biologica dei militari.

Di Denise Grady 

Le preoccupazioni per la sicurezza in un importante laboratorio di germi militari hanno portato il governo a chiudere la ricerca che coinvolge microbi pericolosi come il virus Ebola.

“La ricerca è attualmente in sospeso”, ha dichiarato venerdì in un comunicato il Dipartimento di ricerca medica dell’esercito degli Stati Uniti a Fort Detrick, Md. È probabile che la chiusura duri mesi, ha dichiarato in un’intervista Caree Vander Linden, una portavoce.

La dichiarazione afferma che il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie ha deciso di emettere un “ordine di cessazione e desistere” il mese scorso per interrompere la ricerca a Fort Detrick perché il centro non aveva “sistemi sufficienti per decontaminare le acque reflue” dai suoi laboratori di massima sicurezza .

Ma non c’è stata alcuna minaccia per la salute pubblica, nessun infortunio per i dipendenti e nessuna perdita di materiale pericoloso fuori dal laboratorio, ha affermato la signora Vander Linden.La Cina racconta che l’esercito americano ha iniziato l’epidemia di coronavirusDopo aver criticato i funzionari americani per aver politicizzato la pandemia, i funzionari cinesi e le agenzie di stampa hanno lanciato teorie infondate secondo cui gli Stati Uniti erano la fonte del virus.

Nella dichiarazione, il CDC ha citato i “motivi di sicurezza nazionale” come la logica per non rilasciare informazioni sulla sua decisione.

L’istituto è un centro di biodifesa che studia germi e tossine che potrebbero essere utilizzate per minacciare la salute militare o pubblica e indaga anche sulle epidemie di malattie. Svolge progetti di ricerca per agenzie governative, università e compagnie farmaceutiche, che pagano per il lavoro. Ha circa 900 dipendenti.

L’arresto riguarda una parte significativa della ricerca normalmente condotta lì, ha affermato la signora Vander Linden.

La ricerca sospesa coinvolge alcune tossine, insieme a germi chiamati agenti selezionati , che il governo ha stabilito hanno “il potenziale di costituire una grave minaccia per la salute pubblica, animale o vegetale o per i prodotti animali o vegetali”. Ci sono 67 agenti e tossine selezionati ; esempi includono gli organismi che causano Ebola, vaiolo, antrace e peste e la ricina avvelenata.

In teoria, i terroristi potrebbero utilizzare agenti selezionati come armi, quindi il governo richiede a qualsiasi organizzazione che voglia gestirli per passare un controllo di base, registrarsi, seguire le procedure di sicurezza e sottoporsi a ispezioni attraverso un programma gestito dal CDC e dagli Stati Uniti Dipartimento dell’Agricoltura. A partire dal 2017, 263 laboratori – governativi, accademici, commerciali o privati ​​- si erano registrati al programma.

L’istituto di Fort Detrick faceva parte del programma di selezione degli agenti fino alla sospensione della sua registrazione il mese scorso, dopo che il CDC gli aveva ordinato di interrompere la ricerca.

Lo spegnimento è stato segnalato venerdì dal Frederick News-Post.

I problemi risalgono a maggio 2018, quando le tempeste si sono allagate e hanno rovinato un impianto di sterilizzazione a vapore vecchio di decenni che l’istituto stava usando per trattare le acque reflue dei suoi laboratori, ha affermato la signora Vander Linden. Il danno ha interrotto la ricerca per mesi, fino a quando l’istituto ha sviluppato un nuovo sistema di decontaminazione utilizzando sostanze chimiche.

Il nuovo sistema ha richiesto cambiamenti in alcune procedure nei laboratori. Durante un’ispezione a giugno, il CDC ha riscontrato che le nuove procedure non venivano seguite in modo coerente. Gli ispettori hanno anche riscontrato problemi meccanici con il sistema di decontaminazione a base chimica, nonché perdite, ha affermato la signora Vander Linden, sebbene abbia aggiunto che le perdite erano all’interno del laboratorio e non nel mondo esterno.

“Una combinazione di cose” ha portato al cessare e desistere l’ordine e alla perdita della registrazione, ha detto.

Il dott. Richard H. Ebright, biologo molecolare ed esperto di armi biologiche alla Rutgers University, ha dichiarato in una e-mail che i problemi con il nuovo processo di decontaminazione a base chimica dell’istituto potrebbero significare che dovrebbe tornare a un sistema basato sul calore “che, se richiede la costruzione di un nuovo impianto di sterilizzazione a vapore, potrebbe comportare ritardi molto lunghi e costi molto elevati “.

Sebbene molti progetti siano in sospeso, la signora Vander Linden ha affermato che scienziati e altri dipendenti continuano a lavorare, ma non su agenti selezionati. Ha detto che molti erano preoccupati di non riuscire a rispettare le scadenze per i loro progetti.

Si sono verificati passi falsi in altri laboratori governativi, compresi quelli dei Centri per il controllo delle malattie e del National Institutes of Health. E nel 2009, la ricerca presso l’istituto di Fort Detrick è stata sospesa perché conteneva agenti patogeni non elencati nel suo database. L’istituto dell’esercito impiegò anche Bruce E. Ivins, un microbiologo che era uno dei principali sospettati – ma che non fu mai accusato – nelle spedizioni di antrace nel 2001 che uccisero cinque persone. Il dott. Ivins è morto nel 2008 , apparentemente per suicidio.Prima copertura della ricerca sui germiL’esercito sospende la ricerca sui germi nel Maryland LabIl suicidio dello scienziato collegato all’indagine sull’antraceGli agenti patogeni contraggono l’incremento dei regolatoriDenise Grady è giornalista scientifica per The Times dal 1998. Ha scritto “Deadly Invaders”, un libro sui virus emergenti. @nytDeniseGradyUna versione di questo articolo appare in stampa su 6 agosto 2019, Sezione A , Pagina 16 dell’edizione di New York con il titolo: Pathogens Research Lab Is Shut Over Safety Fears . 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.