Il metodo della “preparazione K”

Posso raccontarvi un episodio personale, non per parlare di me ma per un discorso sulla sanità?

Non avete scampo se non saltando avanti…quindi provo a spiegare.

Ho un menisco rotto certificato da tac, radiografie e visite di medici specialisti, posso camminare ma non correre e non forzare in camminate che da ex alpinista mi piace fare.

Il 9 /10/2019 dopo le visite di rito mi fa prescrizione di fare due cicli di infiltrazioni con acido iarulonico con tre punture al ginocchio sx. Questo al Santa Corona Di Pietra L. che mi da al CUP un appuntamento in quella data per il giugno 2020. (prima follia).

Viene il lockdoun e salta tutto per covid.

Dopo le ferie ad agosto vado al CUP di Savona (via Cairoli) a chiedere quanto necessario a banale livello ambulatoriale, panico fra gli addetti perché il sistema di SV non accetta prenotazioni sul Santa Corona (i sistemi non sono integrati) e concludono dicendo per togliersi la patata bollente dopo consultazioni fra loro e urla varie, che devo tornare dal mio medico di famiglia e fargli fare una prescrizione cosidetta rossa. Ok paziento perché non ho altra via e vado a prendere prescizione.

Torno al CUP di Sv ma mi dicono che non potendo mcomunicare con Pietra non possono darmi appuntamento devo andare là. Fegato a 5 KG , vado.

Stamattina al Santa Corona incredibile scoperta: il CUP lì, non fa prenotazioni nonostante 4 addetti senza pubblico, nulla facenti, devo rivolgermi dicono o al numero verde o direttamente alle farmacie. Torno contento come una pasqua e con fegato a 7 KG, vado alla farmacia vicina a casa mia. Posto sbagliato loro non hanno sistema di prenotazioni.

Devo rivolgermi o alla farmacia Scaglione ( del magico esponente del PD Arboscello) oppure al numero verde.

Provo da casa il numero verde, trovata dopo attesa comunicazione, sintetizzo: non possono dare prenotazioni al venerdì devo riprovare lunedì mattina, perché distribuiscono queste prenotazioni come premi a scelta.. Le emozioni mi impediscono altre parole all’addetto che fa un lavoro inutile.

Ho descritto una cosa successa a me, cioè in concreto la necessità di avere due cicli di tre punture al ginocchio, quindi non cose gravi, ma cmq invalidanti. Stiamo parlando di tre punture speciali, ma punture, chissà cosa succede a chi ha patologie più gravi, ai vecchietti senza aiuto, che non si muovono bene, ecc. Oramai siamo sovrappopolazione in esubero !

Possiamo immaginare quanti ne sono stati vittima inconsapevole da tempo, in cui l’epidemia ha certamente influito, ma è un SISTEMA in vigore da molti anni.

Cosa significa se non la preparazione studiata a tavolino da chi al Mef o nelle Regioni, fra le istituzioni con la collaborazione indiretta dei partiti, che hanno per es in Liguria costruito A.LI.SA(struttura privata) sulle ceneri della stessa, ma pubblica ora diventata zienda privata senza controllo pubblico.

Creare emergenza e cedere pian piano la gestione della medicina territoriale ai privati, alla redditizia ricerca di guadagno in un servizio pubblico tempo fa giudicato a modello europeo.

Questo sta avvenendo sotto i nostri occhi, nonostante l’incazzatura di strati di cittadini bisognosi di cure, ma anche più attenti e combattivi. Ospedali chiusi o venduti ai privati, Pronto Soccorso chiusi, consultori azzerati, laboratori chiusi (Rapallo Albenga, Imperia, Val Bormida, Genova ,ecc)

Nonostante manifestazioni, eventi e battaglie sociali stanno consegnando certamente con Toti, ma con la tacita approvazione di chi pensa, come il PD che la sanità (70 % del bilancio regionale) deve essere un modo di guadagno lecito.

Così fanno degenerare i servizi, rendono forzatamente inefficienti quei pochi esistenti, con forme di implosione interna, senza organizzazione, senza sistemi dati incrociati e comunicanti e neppure formazione degli addetti che assorbono gli insulti di tutti, ma non hanno alternative personali.

A poco a poco prende forma il business, l’idea di fondo di questa sanità ormai perduta o “a fondo perduto”, che considera la salute una merce e la sanità una azienda. Con applausi dei possibili “nuovi” governatori alla Toti che certo rappresentano il CDX ma raccolgono significative approvazioni o NON OPPOSIZIONI dal CSX .

Chi come il M5S è rimasto teoricamente contro questo metodo di fatto non si batte, non fa opposizione se non a parole per i vincoli ormai importanti. La piddizzazione in corso ha come effetto l’alleanza di governo e forse regionale ,ma dentro un modello di sviluppo che non è più sociale ma solo aziendale-privatistico, derivato del capitalismo finanziario globale

Di Gianni Gatti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.