Il gas pulito è una sporca menzogna. Una campagna europea di guerrilla advertising

Dal blog https://www.labottegadelbarbieri.org

alexik

di Extinction Rebellion e [GAS]TIVISTS

Il primo aprile 2021 attivist* di Extinction Rebellion (XR) di tutta Italia si sono uniti ai Gastivists per affrontare colossi come GasNaturally, Eurogas, Eni, Enel, Snam, Intesa Sanpaolo, Unicredit e Assicurazioni Generali, denunciando i loro tentativi di greenwashing in merito al finanziamenti di nuovi progetti sul gas metano, incompatibili con una seria azione climatica.

In più di dodici città d’Europa sono apparse alle fermate degli autobus e sui cartelloni pubblicità “ritoccate” che svergognano le aziende per il loro marketing ingannevole rispetto al gas fossile.
Le installazioni portano la narrazione delle lobby industriali allo scoperto, poiché non esiste nessun “gas pulito”.
Sui manifesti si mostrano pubblicità e slogan tipici delle compagnie e degli istituti finanziari ben noti per le loro attività speculative, modificati grazie alla creatività di attiviste e attivisti in tutta Europa.

L’obiettivo è quello di spiegare la portata della campagna di disinformazione in atto, che cerca di ingannare il pubblico con affermazioni sull’impegno per un futuro a basse emissioni di carbonio. In Italia, l’azione ha denunciato satiricamente il ruolo centrale della finanza nell’espansione dell’uso del gas fossile in tutta Europa e nel mondo, come parte del lancio della Ribellione di Aprile di Extinction Rebellion.

Il settore finanziario rimane pesantemente influenzato dal greenwashing del gas da parte dell’industria dei combustibili fossili. Anche se banche private come Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno annunciato restrizioni e l’eliminazione progressiva del carbone, il loro finanziamento di gas e petrolio continua senza sosta.
Inoltre, con un meccanismo chiamato il “Capacity Market”, il governo italiano sta vergognosamente progettando di costringere i consumatori italiani a pagare oltre un miliardo di euro per la conversione delle centrali a carbone al gas.

Questa decisione renderà l’Italia uno degli Stati membri più dipendenti dai combustibili fossili per la produzione di elettricità all’interno dell’Unione Europea nel 2030 e toglierà enormi risorse dalla transizione ad un sistema energetico veramente decarbonizzato. La situazione a livello europeo è altrettanto preoccupante.
Lasciandosi ingannare dal greenwashing delle potenti lobby dei combustibili fossili, la Commissione europea sta proponendo l’inclusione di certi tipi di progetti di gas fossile nella sua tassonomia per la finanza sostenibile.

Questa proposta creerebbe un enorme occasione per le compagnie dei combustibili fossili per ricevere finanziamenti in nome degli investimenti “verdi”, e contraddice completamente i consigli dello stesso gruppo di esperti tecnici della Commissione.

Ancora una volta, la Commissione sta cedendo agli interessi delle major del carbonio a detrimento del bene comune.
La campagna di guerrilla advertising è stata coordinata dal collettivo “Gastivists”, attivo in nove paesi, ed ha coinvolto città come Amiens, Amsterdam, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest, Dublino, Gent, Kiel, Madrid, Milano, Torino, Bologna e Roma.  Guarda la fotogallery. 

I social sono già invasi dalle iniziative che rivelano che il gas “naturale” è una sporca bugia – #CleanGasIsADirtyLie.
Le ragioni scientifiche che smentiscono che il gas fossile sia un’opzione valida per soddisfare i nostri bisogni energetici sono molteplici: è un combustibile inquinante e responsabile di una quantità maggiore di emissioni di CO2 di quello stesso carbone che vorrebbe sostituire.

La produzione, il trasporto e l’uso del gas sono legati anche ad emissioni pericolose e significativamente sottovalutate di metano, un gas serra responsabile di quasi il 25% del riscaldamento globale osservabile, e di composti organici volatili e ossidi di azoto e zolfo, sostanze nocive per la salute.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.