Calda notte

di Daniela

Calda notte di luglio, il vento non muove foglia,
la voglia non trova motivo, tutto è molle languore 
il calore del giorno svapora a rilento 
e si leva in lamento l’assolo di un cane.
Ora tace. Finalmente di pace arriva brezza,
di lontane bianche acacie s’effonde profumo 
che vibra nell’aria come suono di cetra pizzicato
unito al soave coro di ancelle a labbra chiuse.
Le Eliconie in quest’ora tarda sono indaffarate
a dettare pensieri che il silenzio feconda
e incoraggia, come cieche carene spinte dall’onda.

-Daniela Cerrato

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...