magra

21 settembre Equinozio d’autunno.

da Claudio Dulbecco

Borgo Cappuccini di Porto Maurizio

Magra dagli occhi lustri,
dai pomelli accesi,
la mia anima torbida che cerca
che le somigli
trova te che al tramonto
aspetti gli uomini.
Tu sei il mio fratello
di quest’ora.
Vecchio e’ l’uomo
ed autunno gli colora l’anima
dentro di malinconia,
ne’ colma la vista,
preso da infantile gioia,
soppesa quasi non credesse
agli occhi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...