Dalla Casa Materna h 09,12 del 18.11.2018

di Claudio Dulbecco

Tramontana e Grecale
abbracciati l’un l’altro
lisciano le onde d’un mar già velato.
Un respiro sensibile tra le palme
e’ passato,
una vaga essenza esplosa
volge intorno ai capelli carezzevole,
nel portico una musica riposa.
Vento,
hai varcato la siepe d’avvenire,
sei penetrato qui dove la lucciola
riposa, vola rapida a accendersi
e sparire,
sfiora i berso’ e lascia intatta la tenebra.


C. Dulbecco

N.b. ho menzionato tramontana e grecale , il vento Tramonto-grecale che sta lambendo la nostra costa in questi giorni.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.