Guardando fuori il mattino

di Anna Palasciano

L’ignoto 
è soggettivo 
come questa 
foglia 
che non sa 
quando e dove 
cadrà .
Si vive così 
nell’attesa 
ma più il tempo 
passa 
è più 
l’attesa 
è solo.. sospensione .
Quando cadrà 
ascolterà 
la ragione?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.