I benefici per il cervello dell’esercizio fisico negli anziani

dal blog https://ormesvelate.com

Pubblicato da DANIELE CORBO (ORME SVELATE) il 10 FEBBRAIO 2019

L’esercizio fisico altera il flusso sanguigno cerebrale e migliora le prestazioni cognitive negli anziani, sebbene non nel modo in cui si potrebbe pensare.

Exercise and Health series (Liam Symes)

Un nuovo studio pubblicato dai ricercatori della University of Maryland School of Public Health sul Journal of Alzheimer’s Disease ha mostrato che l’esercizio era associato a una migliore funzionalità cerebrale in un gruppo di adulti con lieve deficit cognitivo (MCI) e una diminuzione del flusso sanguigno in regioni chiave del cervello. Una riduzione del flusso sanguigno può sembrare un po’ contraria a ciò che si suppone accada dopo aver intrapreso un programma di esercizi. Ma dopo 12 settimane di esercizio, gli adulti con MCI hanno sperimentato una diminuzione del flusso sanguigno cerebrale. Hanno contemporaneamente migliorato significativamente i punteggi ottenuti nei test cognitivi. Per coloro che iniziano a sperimentare una sottile perdita di memoria, il cervello è in “modalità di crisi” e può cercare di compensare l’incapacità di funzionare in modo ottimale aumentando il flusso sanguigno cerebrale. Mentre il flusso ematico cerebrale elevato è generalmente considerato benefico per la funzione cerebrale, ci sono prove che suggeriscono che potrebbe effettivamente essere un segno di ulteriore perdita di memoria in quelli diagnosticati con MCI. I risultati suggeriscono che l’esercizio fisico può avere il potenziale per ridurre questo flusso ematico compensatorio e migliorare l’efficienza cognitiva in quelli nelle primissime fasi della malattia di Alzheimer. Anche un gruppo di controllo di adulti più anziani cognitivamente sani senza decadimento cognitivo lieve ha subito il programma di allenamento, composto da quattro sessioni di 30 minuti di tapis roulant a intensità moderata alla settimana. Ma il programma ha prodotto risposte diverse da ciascun gruppo. A differenza del gruppo con MCI, il cui allenamento fisico ha diminuito il flusso ematico cerebrale, l’esercizio fisico ha aumentato il flusso ematico cerebrale nella corteccia frontale nel gruppo sano dopo 12 settimane. Anche le loro prestazioni sui test cognitivi sono migliorate in modo significativo, come è stato osservato nel gruppo MCI. Per questo studio, i cambiamenti nel flusso ematico cerebrale sono stati misurati in specifiche regioni del cervello che sono note per essere coinvolte nella patogenesi della malattia di Alzheimer, inclusa l’insula (coinvolta nella percezione, controllo motorio, autocoscienza, funzionamento cognitivo), il cingolato anteriore corteccia (coinvolta nel processo decisionale, anticipazione, controllo degli impulsi e delle emozioni) e il giro frontale inferiore (coinvolto nell’elaborazione del linguaggio e nella parola). In particolare, tra quelli con MCI, la diminuzione del flusso sanguigno cerebrale nell’insula sinistra e nella corteccia cingolata anteriore sinistra erano fortemente correlati con prestazioni migliorate su un test di associazione di parole usato per misurare la memoria e la salute cognitiva. Una precedente pubblicazione di questo studio si è concentrata su come l’intervento sull’esercizio abbia influenzato i cambiamenti nelle reti neurali del cervello, noti per essere associati alla perdita di memoria e all’accumulo di amiloide, che sono entrambi segni di MCI e Alzheimer. Questi risultati forniscono prove che l’esercizio fisico può migliorare la funzione cerebrale in persone che già hanno un declino cognitivo. C’è interesse a indirizzare le persone che sono ad alto rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer in precedenza nel processo di malattia. Stiamo vedendo che l’esercizio fisico può avere un impatto sui biomarcatori della funzione cerebrale in un modo che potrebbe proteggere le persone prevenendo o rimandando l’insorgenza della demenza.

Daniele Corbo

Bibliografia: The study will appear in Journal of Alzheimer’s Disease.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.