Savona

Savona non è niente
innerva un vapore di nostalgia
Savona non ha niente
la sua freccia è il bersaglio della mia
Gli occhi dei vecchi imbarcano
acqua passata e malattia
le lucertole lasciano la coda
come i ricordi lasciano la scia
Savona un nodo di vento
ti spettina il sangue
origliando il cuore
al vertice dello spavento
é un’isola d’acqua
…l’amore…

Foto scattata a una fotografia
panico e rosso incolore
è una girandola, una girandola
l’elica del sognatore
Savona si srotola il cuore,
e se passa la mano è soltanto il sole
nelle vetrine aperte in centro
il silenzio lucida il guscio al rumore
Savona sei solitudine,
sei terra
da prendere al volo
Savona,
la tua solitudine
é suolo raso al suolo

Savona un giorno mi disse: “Amore,
le cose che ti fanno male
dovresti fartele passare attraverso”
ed intendeva il suo pugnale
Savona é bellezza disorientata
che segue la fogna per giungere al mare
e mica cammina, calcia i passi
i passi che avrebbe voluto fare
Savona raccoglie i caduti
nel calice nero
di una campana
mentre il sole si ingruma
dietro i monti
che sanno di tramontana

Savona che vuole cambiare città 
Savona che parte domani
è come parlare ad un muro
io come l’edera a dirle: “rimani”
Savona sulle mie orme
rimbocca il lenzuolo della schiuma
il dorso di un altro orizzonte
Savona lo sella con la sua luna
l’alba
e Savona sdrucciola
acqua che sa di sale
dagli occhi al sorriso
e poi
mare che cade in mare…

(Marcello Stefanelli)

Photo📷: S.G

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.