È a Seborga il polo universitario più grande d’Europa

campionari di parole e umori

di Osvaldo Ambrosini.

Il comune dell’entroterra imperiese di circa 300 anime, autoproclamatosi Principato (ovviamente non riconosciuto da nessuno se non dai suoi residenti),  che stampa addirittura moneta – il Luigino (senza valore legale )- ed immatricola i veicoli dei residenti con una targa (posta a latere di quella della Repubblica Italiana), è diventato da qualche tempo il polo universitario più grande d’Europa.

View original post 288 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.