In Islanda: scompare il ghiacciaio “Ok”, al suo posto una targa commemorativa

Dal blog http://dorsogna.blogspot.com

MONDAY, JULY 22, 2019

Sono vari giorni che continuo a postare di emergenza climatica in Artico, in Francia, in Alaska.

Ed ecco qui un triste corollario.

In Islanda il primo ghiacciaio che non e’ piu’ un ghiacciaio, scioltosi a causa dei cambiamenti climatici e che riceve invece una targa in memoria. Come quando muore qualcuno e ci si lascia una lapide al cimitero perche’ quella persona non tornera’ piu’.

Il ghiacciao d’Islanda si chiamava Okjökull, spesso abbreviato in Ok dai locali, ma non c’e’ niente di OK in questa situazione. Al posto del ghiacciaio, una montagnola di nevischio sciolto.

E’ il primo memoriale dedicato a un ghiacciaio scomparso, ma certo e’ che non sara’ l’ultimo.

Ma come fa un ghiacciaio a scomparire?

La vera definizione di ghiacciaio e’ di una massa di ghiaccio che accumula piu’ neve d’inverno che quanta ne perde d’estate, in modo che possa essere in espansione. A causa del peso, della massa che cresce, il ghiacciaio e’ spesso in movimento.

Un ghiacciaio che non cresce e’ invece considerato ghiaccio morente, perche’ prima o poi si estinguera’.

Questa e’ ovviamente una gran perdita per il mondo, per il clima, per le comunita’ locali:
i ghiacciai sono spesso riserve d’acqua potabile, contengono la storia della composizione dell’atmosfera lungo i millenni, e hanno anche significato culturale per le comunita’ locali.

L’inizio della fine per Okjökull e’ iniziato nel 2014, a causa dei cambiamenti climatici. Non e’ 
il primo a livello mondiale e non sara’ l’ultimo: il polo si scalda ad un tasso che e’ il doppio del resto del pianeta.  Se non facciamo niente, entro il 2200 ci saranno zero ghiacciai.

In Islanda.

L’ex sindaco di Reykjavik Jón Gnarr, ha anche prodotto un documentario dal titolo “Not Ok”,  per mostrare gli effetti della fine dei ghiacciai sulle comunita’ d’Islanda.

La targa commemorativa sara’ installata il giorno 18 Agosto vicino al confine di Ok. Questo e’ il messaggio per le generazioni future: 

Ok is the first Icelandic glacier to lose its status as a glacier. In the next 200 years all our glaciers are expected to follow the same path. This monument is to acknowledge that we know what is happening and know what needs to be done. Only you know if we did it.

Ok è il primo ghiacciaio islandese a perdere il suo status di ghiacciaio. Nei prossimi 200 anni tutti i nostri ghiacciai faranno la stessa fine. Questo monumento è per riconoscere che sappiamo cosa sta succedendo e che sappiamo cosa deve essere fatto. Solo tu sai se veramente l’abbiamo fatto.

Notare che scrivono “415 ppm,” in referenza al livello record di anidride carbonica in atmosfera a Maggio 2019. 

E’ molto triste, no?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.