Fuga dalla politica? Quale possibilità

Dopo sette anni da militante del M5S fino al “cambiamento ” di circa tre anni fa, leggo disamine sui fatti in parlamento di questi giorni e fatico a trovare armonia di pensiero, dando per scontata la buona fede di tanti amici disorientati dalla deriva del M5S.

Che è anche il limite del dibattito attuale, almeno fra quelli non ancora schifati dai fatti sociali che si susseguono.

Il potere che è sempre stato tale e da sempre ha combattuto movimenti di massa con forte eversività. La politica è il tramite dell’economia per continuare uno sviluppo, nulla di nuovo.

Vogliamo dare la colpa della deriva del M5S alla situazione economico sociale internazionale di questo periodo che non lascia spazio fra la rincorsa al PIL , lo sviluppo sociale o alla capacità dei media di dipingere realtà false? Sciocchezza !

I motivi di degrado sono tutti interni al M5S e non capitati per caso, è una linea di potere nel partito che partendo da Beppe ha coinvolto la Casaleggio srl e una quota di fedeli eletti che hanno assunto poteri interni di decisione su tutti gli strumenti utili alla battaglia politica (piattaforma Rousseau, gestione soldi e risorse, controllo candidati, ecc).

La forma della struttura è diventata “sostanza” di argomenti geneticamente modificati ad uso e consumo della prosecuzione ininterrotta di governo, con la scusante unica: “se no governa il cdx”

Terminati Gruppi di Lavoro territoriali, terminati anche i meetup in larga parte, non alimentati da iniziative, scoraggiate riunioni interprovinciali e regionali.

Nessun strumento reale di comunicazione e boicottaggio di gruppi di attivisti che ponendosi il problema a proprie spese pubblicavano documenti, giornali, radio amiche.

Mentre soldi per iniziative sui territori non ce ne sono mai per iniziative politiche (di fatto abbandonati) o per piccoli progetti.

Formare competenze e attrarre professionalità crea concorrenza a quei pochi del cerchio magico, per questo è quasi abolita la democrazia interna con dogmi assurdi e insipienza spacciata per novità assieme ad regole vessatorie (sanzioni contro chi cambia idea, obbligo di contribuire con quota stipendio a costi dell’srl.)

Un partito politico che fa beneficenza o mette tagli volontari degli stipendi come garanzia per fondi bancari già alimentati dallo stato di default si auto-condanna, mentre NON costruisce strumenti di comunicazione reale e diffusa, pur lamentandosi dei media criticoni e delle pur vere fake news, mentre abolisce ogni convegno diretto, ogni contatto fisico, decide(in max 10 persone) almeno una volta o due all’anno di spendere 6/700.000 euro per kermesse senza obiettivo politico e per distribuire pacche sulle spalle a chi si sente spiazzato.

La finta apertura democratica delle ultime elezioni nazionali (venite a me, di Gigi) dove 15.000 hanno fatto richiesta che poi ha filtrato a suo piacere gente per competenza come se questo fosse garanzia politica di governo e amministrazione e stiamo vedendo dove ha portato.

Gente mai vista nei gruppi locali si è trovata in testa alle candidature ed i baciapile erano garantiti oltre ad una dose di impresentabili, comunque portati dentro al parlamento.

Oggi molti fuggono dalla nave alla deriva, ma con difficoltà a vedere con distacco l’insieme di avvenimenti e decisioni necessarie, il senso politico dell’operazione DI Maio

Invece di democrazia applicata e strumenti adeguati si lottano per la proprietà della piattaforma, invece di collettività cogestita ancora strutture elitarie per controllare la borsa piuttosto di legame con i territori.

Certo se non hai la maggioranza puoi governare solo con alleanze anche improprie, ma qual’è la condizione per cui posso autorevolmente imporre programmi a PD O Lega prima(gli stessi che hanno sempre combattuto ogni singolo provvedimento deciso) ?

E’ una sola : radicamento e forza popolare sui territori per massa di pressione popolare a sostegno delle motivazioni sociali.

Invece le decisioni di alleanze sono fatte fra vertici scollati con la realtà, vertici investiti “dall’elevato” o chi per lui che fanno santo un inetto politico come Di Maio che accumula cariche piuttosto che operare come comunità.

Oggi questa condizione quasi surreale, non è capitata per caso, l’hanno pilotata e siamo ai “facilitatori “cioè i Terminator del capo.

Nelle aggregazioni dei movimenti civili devi andarci quasi in incognito, a titolo personale o ti sputano addosso per i salti da gambero effettuati nel merito dei temi su mille cose sociali.

Anche i transfughi in parlamento dal M5S al misto, di cui applaudo per il coraggio, ma i tempi sono davvero fuori tempo massimo, non hanno purtroppo speranza a meno di non decidere di riprendere il discorso iniziale di contatto fisico, reale sulle tematiche dei territori, con umiltà. Però la situazione di essere senza mezzi, ne esperienza politica è determinante.

Mentre a quanto vedo la loro strategia è fare gruppo per ricattare politicamente i vertici del M5S in parlamento e portare a casa qualche provvedimento che poi il PD e altri smantellano in commissione .

Dove vuoi andare con incapacità politiche così, nasce l’ennesimo gruppo dello zero virgola?

Puoi avere anche due lauree, ma la politica è una sensibilità di ascolto e proposizione che non è di tutti e non c’è scuola che la insegni, però ha modo di esprimersi solo con un collettivo, con un rapporto costante dentro le masse disgregate.

Servirebbero non portavoce, ma gente che dopo ascolto serio e continuato sapessero interpretare e dare risposte ad ogni criticità accertata in questa triste storia che ha comunque coinvolto una fetta importante di persone prendendo decisioni senza ipocrisia usando strumenti possibili di comunicazione con militanti e con la popolazione.

Ma ad “occhio” mi pare concretamente la ricerca del “Santo Graal”!

Gianni Gatti

12/01/2020

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.