RIFLESSI DI NOI

Di Anna De Filpo

Siete tutti là!
Tutti oltre il confine del suono
nel viale ombroso, alto e di luna
che ci figuriamo
nelle notti della transumanza.
Tutti ingoiati senza più voce
per noi mortali,
ombre dagli occhi di cristallo,
come forse la neve,
vaganti nei pressi
delle nostre atmosfere.
Tutti là, e non possiamo afferrarvi
e guardarci da vicino,
con l’amore che ci pungola sospeso,
accarezzarci, come in vita prima!
Da qualche lato raccogliamo
un frammento di essenza vitale,
o si affaccia nei coni di luce un sorriso
che presto appassisce
come un bacio, dato
sulle labbra di un addio.
Eppure, a tratti echeggiano risate!…
La nostra vita insieme, e fatta a pezzi
si palesa e sorride,
ma sempre poi, si accende
quella scia di coda che anticipa l’ addio.
Dove siete, anime care,
e in quale grande sfera, tutti siamo?
Chi ci volle cosi frantumati,
mi domando alle volte
se ci guarda da padre o da scienziato,
quando rendiamo alla terra
il nostro respiro vitale,
le ultime foglie paurose
a cercare i congiunti e il riparo
nel tunnel di luce
che par si riapra, e richiudiamo indifesi,
sul saluto che ritorno non avrà.
Noi, poveri mortali chi siamo
e dove andiamo,
noi, dissolvenza fatale!

DIRITTI RISERVATI Anna DE FILPO @ Copyryght. 05/02/2020

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.