ITALIA: COLONIA USA E VENDITRICE DI MORTE

Dal blog http://www.labottegadelbarbieri.org/

7 Marzo 2020 di Maurizio Marchi

Un libro di Maurizio Marchi

114 basi militari USA e NATO, 137 aziende belliche nel “belpaese”, una galleria degli orrori

Qui sotto la premessa del libro.

Italia occupata, Italia commerciante di armi letali. Premessa

Questo dossier è una ricognizione delle 114 basi militari USA e Nato in Italia, e delle 137 aziende produttrici di armi o servizi all’industria bellica. Dalle bombe a grappolo, ai missili, alle armi chimiche, ai droni, ai sofisticati sistemi di sorveglianza e supporto, l’Italia è un grande obiettivo di ritorsione in caso di guerra del terzo millennio. Si noti nelle brevi descrizioni delle aziende, ricavate dai siti delle stesse, l’estrema specializzazione raggiunta dell’ “ingegno” italiano, degno di miglior causa. Se quelle intelligenze, competenze, capitali fossero stati usati – nell’ultimo mezzo secolo –  per affrontare e risolvere le vere emergenze dell’umanità – fame, povertà, acqua inquinata, malattie curabili, clima alterato, energia pulita, ecc –  semplicemente non ci sarebbe stato alcun bisogno né della NATO né dell’industria bellica, ed il pianeta sarebbe più giusto ed equilibrato, anziché sulla soglia della terza guerra mondiale. Una questione di scelte, macropolitiche, ma anche micropolitiche, come si vedrà ad esempio nella subalternità dei sindacati e della ex sinistra tradizionale. Va aggiunto anche che le nuove forze politiche sulla scena in Italia si sono da subito allineate sia al blocco NATO, sia al sostegno dell’industria bellica, che gode di un sostegno bipartizan, nonostante il Beppe nazionale tuonasse, ancora nel 2005, contro  le banche armate.

Si noti anche che diverse aziende belliche italiane sono molto interessate alla tecnologia del 5G, per la quale il Governo Conte 1 ha già incassato 6,5 miliardi di euro per le concessioni alle aziende di telefonia mobile, senza nessuna garanzia sulla salute, né sui risvolti militari nascosti della stessa tecnologia. Addentriamoci dunque in questa vera e propria galleria degli orrori, da cui usciremo forse fortemente spaventati, ma sicuramente più consapevoli.

Fabbriche d’armi in Italia, regione per regione […]

Se desiderate acquistarlo o leggerlo potete andare al link https://ilmiolibro.kataweb.it/libro/saggistica/532025/italia-colonia-italia-commerciante-di-armi-letali/  

L’autore è disponibile a presentazioni pubbliche.

L’IMMAGINE – scelta dalla “bottega” – è del madonnaro Lucas Ezequiel Tesoriero

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.