l’H-index dei virologi italiani – 159

Cor-pus 2020

è la stampa italiana di destra ad avere sollevato il problema, che tuttavia esiste: i virologi italiani che vanno per la maggiore, imperversano sui media e fanno i consulenti del governo, hanno un indice di validità scientifica bassissimo: si sta parlando dell’H-index.

sono andato a verificare, perché non lo conoscevo: l’ H-index è il rapporto tra il numero di articoli scritti da un autore (in campo scientifico) e il numero di citazioni che ne è stato fatto; cioè indica se N articoli hanno ricevuto un numero di citazioni uguale o superiore a N.

è un indicatore presentato nel 2005 da Jorge E. Hirsch della University of California di San Diego: in teoria più alto è l’H-Index più rilevante è l’impatto dell’autore in seno alla comunità scientifica di riferimento.

(per dare un esempio scherzoso, se si applicasse l’H-index a questo blog, uscirebbe probabilmente un valore pari a 0,000…)

dei tre siti…

View original post 711 altre parole

2 Comments

  1. Ottima osservazione . Siamo nel campo della statistica e come tale è da prendere con le molle condita con ragionamenti più ampi. Il mondo della sperimentazione e della ricerca come mille esempi ricordano è fatto attraverso questi modi, per sgomitare e apparire, magari senza titolo. Questo quando non inficiato da interventi a gamba tesa proprio da grandi società e gruppi finanziari che investono miliardi su determinate promesse. Considerando anche il caos culturale delle università italiane dove c’è sicuramente eccellenza ma spesso persone meritevoli con CV importanti poichè contrari al potere costituito del rettore e dintorni, non vengono finanziati e si arrabattano. L’università di Ge da cui dipende il Campus di Savona è piena di contrattisti, con pochi accademici veri, senza sovvenzioni, senza spazio anche solo d’insegnamento .
    P.S. – Nonna Pitilla ho provato a cercare suo blog ma non mi è permesso entrarvi, una scelta ?

    "Mi piace"

  2. qusto indicatore a volte è molto “bugiardello” in quanto il numero di articoli scritti e le citazioni che ne vengono fatte non rilevano la “qualità” degli articoli e delle citazioni, faccio un esempio io Pirina scrivo un articolo improbabile in 10 riviste (molte riviste scientifiche pubblicano di tutto), vengo citata 100 volte per insultarmi o quasi… beh io sarei in vetta alla classifica!!

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.