Occhi

Occhi lavati dalla luce riflessa

colgono, dentro anime irrequiete

e come ancòra di nave fermano l’ansia.

Porto sicuro, senza latrati di cane,

voci diritte che nel silenzio fanno peso di sè.

Non sarà la pelle a creare mosse di scacchi,

il flusso deve liberare se stesso dalla realtà,

l’aura deve cercare il colore giusto

scambi veloci, profondi, sensibili

lasciano tracce indelebili, tracce importanti.

E’ il domani amore mio, non so cosa chiederà

ma è certo, mio animale non domato,

intrecci così non si spiegano, si possono solo accettare

come mano aperta del viandante.

Dentro una carezza il solletico della vita

apre orizzonti che scendono giù:

pelle, pancia, dentro la carne,

dentro bisogni irrisolti,

dentro questa lucida follia dell’amore.

Lasciati guardare dagli occhi della mente

anche quando non ci sei…

La tua forza , il ritmo, l’ansimo, tocco deciso

che nasconde nelle mani un sorriso.

Portami dentro, senza ragione , solo istinto,

presagi di piacere,

apri le gambe sul mio viso e

stringimi ancora e ancora e ancora.

Vecchia poesia”ritrovata”di Gianni Gatti

La foto è di Malta-la Decapitazione del Caravaggio

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.