Il caso Aliseo e il Mediterraneo

Il caso Aliseo con motovedette libiche che sparano ai pescatori in acque extraterritoriali con motovedette “regalate ” dagli stessi italiani è davvero un insieme di fatti che cmq li si esaminino fanno cadere le braccia e danno il senso dell’inutilità di fare battaglie politiche.

Mentre il sottosegretario del M5S Cancellieri tesse lodi al Ponte di Messina su cui non serve spendere parole.

Rimangono a monte alcuni “utili dettagli” da considerare:

– in Africa in questo momento si calcola ci siano circa 75.000.000 di migranti interni fra i vari stati, di cui una quota molto piccola in proporzione per adesso si spinge a rischiare tutto tentando la fortuna nel Mediterraneo e molti purtroppo ci muoiono.

– la situazione africana è frutto di rapina ed invadenza economica e ovviamente anche politica e sociale di stati e Grandi Imprese che ne trasformano la connotazione e le forme di vita in nome della difesa dei propri interessi(energetici, di minerali rari, oro, diamanti o anche solo per abbassare costi di produzione(come fanno i cinesi che costruiscono città intere e prestando soldi che costruiscono schiavi economici

.- l’ipocrisia generale dell’Eu, ma non solo dopo decenni, non ha ancora costruito un sistema di identificazione e controllo di questi mercenari di migranti e il sistema Frontex è fallimentare per volontà comune( poco importa ci siano tecnologia avanzate per questo) e in Italia non si è consolidato un sistema certo di assistenza ai naufraghi a cui neppure più la banalità di insegnare la lingua viene praticata, se non con eccezioni.

Credo che questa escalation di violenza che arriva a sparare a pescatori regolari sia frutto di spinte provocatorie turche e francesi in Libia per scalzare gli italiani ogni volta che raggiungono un accordo fra fazioni a favore dell’ENI.

Da quelle parti un accordo al massimo dura una settimana e non c’è nessuna etica se non perseguire i propri interessi a tutti i costi.

Secondo la regola mai tramontata …segui la scia dei soldi…. turchi e francesi con il silenzio assenso di tedeschi, americani ed inglesi lì presenti in armi(come gli italiani) si gioca la partita sulle spalle degli ultimi, che non hanno altro che la propria vita.

Governo Draghi non diverso dagli altri, poichè l’unica diversità vera sarebbe uscire da quei territori da predatori e spendere risorse non per armi ma per cose utili socialmente agli italiani e per accoglienza umanitaria….sogni ad occhi aperti

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.