Il legno, una fonte di energia non proprio verde

Dal blog https://www.lemonde.fr/

Traduzione automatica con deepl traductor

Mentre l’Unione Europea deve rivedere la sua direttiva sulle energie rinnovabili, scienziati e ONG denunciano gli effetti perversi dell’uso della biomassa, che aggrava il cambiamento climatico.

Da Perrine Mouterde
Pubblicato ieri alle 03:05,

Nelle foreste del sud degli Stati Uniti crescono querce, hickory e pini. Anche le fabbriche di pellet stanno crescendo. Almeno ventitré in un decennio. Lì, il legno delle foreste di più proprietari viene macinato, essiccato e poi compresso per formare piccoli bastoni cilindrici, lunghi pochi centimetri. Questi pellet vengono poi trasportati ai porti della Louisiana, dove vengono caricati su navi da carico, alcune delle quali vengono spedite nel Regno Unito.

Dall’altra parte dell’Atlantico, i pellet sono trasportati alla gigantesca centrale elettrica Drax nel nord-est dell’Inghilterra. Qui, circa 7,5 milioni di tonnellate di combustibile vengono bruciate ogni anno per fornire il 5% dell’elettricità consumata dal popolo britannico.

Quando era a carbone, Drax era una volta il più grande emettitore di CO2 del paese. Ora che funziona a pellet di legno, sarebbe “il progetto di decarbonizzazione leader in Europa”. “Anche tenendo conto di tutte le emissioni legate alla catena di approvvigionamento, l’energia prodotta emette l’80% di emissioni in meno rispetto al carbone”, dice il gruppo Drax, proprietario del sito.

Per i sostenitori della bioenergia, fare affidamento sulla biomassa forestale per produrre calore o elettricità è essenziale per una transizione energetica di successo – la biomassa si riferisce a qualsiasi tipo di materiale organico, compreso il legno, usato per produrre energia. Ma per la comunità scientifica e le organizzazioni ambientali è, al contrario, un’aberrazione. Una “falsa buona idea” che contribuisce ad accelerare il cambiamento climatico. Con l’Unione Europea (UE) che quest’anno voterà diversi testi cruciali sui settori dell’energia e delle foreste, l’argomento è diventato molto infiammabile.

Tradotto con http://www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.