La contite e il futuro della democrazia

Tommaso Merlo

Il popolo pentastellato sta accorrendo sotto al balcone del suo Salvatore. Le indubbie qualità di Conte non c’entrano nulla. È una questione democratica di fondo che sfugge alle vittime della contite. Più il potere è accentrato, più è nocivo per la collettività. Più è diffuso, più è benefico. È da decenni che l’Italia si affida a qualche Salvatore coi risultati catastrofici che ben conosciamo. Il Movimento prometteva di invertire la rotta, parlava d’intelligenza e coscienza collettive e di cittadini al potere e una democrazia sempre più diretta. Ma una volta al governo ha progressivamente abbandonato i suoi propositi e il potere si è accentrato in sempre meno mani. È stata questa una delle ragioni della sua rovina. Il potere sempre più nelle mani dei big della classe dirigente, una base consultata sempre più di rado e senza un vero dibattito interno se non per vidimare direttive volute dall’alto. Con la…

View original post 574 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.