Dunque la “notiziona del giorno è”: Zelensky sembra avrà uno spazio alla tv al festival di Sanremo.

Onestamente ho la nausea ancora a parlare di questo militarista-comico-miliardario messo da Biden a fare una guerra per procura.

Da una parte se ci fosse ancora un movimento antimilitarista , contro tutte le guerre e le produzioni di armi e di morte meriterebbe una bella manifestazione popolare contro senza se e senza ma. Dall’altra il servilismo NATO-RAI italiano è vomitevole e nel caso non ci azzecca per nulla con quella manifestazione canora ormai deleteria.

Vuole il comico continuare a chiedere armi fregandosene di mandare al massacro senza speranza i suoi militari come a Soledar dove su circa 5.000 sono rimasti in 500 due giorni fa?

Vuole continuare a far finta di non vedere una Ucraina devastata, senza più funzionalità su reti di strade, autostrade, ferrovie, porti, su città semidistrutte e immobili abbattuti, senza reti utili per energia e riscaldamento, con circa 8 milioni di migranti sparsi in Europa, senza più fonti di lavoro ? E che dire delle sue richieste di aiuto non solo in armi , ma per la ricostruzione fisica del paese dove ci sono già stati riunioni di avvoltoi dei grandi gruppi di investimento finanziari e bancari per spartire la torta, facendo il paio con i 17 milioni di mtc acquistati già prima di terreno agricolo da Blackrock e soci?.

Nel migliore dei casi l’Ucraina che ne uscirà sarà un altro tipo di paese, senza sovranità, senza indipendenza, senza proprietà di se stessa.

Oggi gli unici che ancora hanno una vita sono quelli che combattono che devono essere curati, mantenuti e alloggiati nelle pause.

Non succede per caso, è la precisa volontà di questo gruppo militarista-nazionalista che governa, che ha, da Maidan in poi, preso il potere con l’aiuto degli americani, messo partiti di opposizione fuori legge, chiuso giornali e applicato censura, messo come impossibile legalmente il negoziato, reso militarmente efficace (anche se senza riscontro) i resti dei suoi combattenti che per nascondersi dentro le grandi e piccole città mettono in pericolo civili e favoriscono le demolizioni degli immobili industriali e civili.

Inoltre questa escalation non tiene conto del contesto dei paesi coinvolti, EU compresa, che pian piano, con la trasformazione della NATO nel braccio armato europeo spinge verso una terza guerra mondiale possibili oltre allo spreco complessivo di risorse per iniziative militari contro ogni necessità di crisi economica e politica

A questo punto dopo oltre un anno di guerra non ha senso discutere su chi ha ragione fra russi e ucraini, anche se ovvio c’è un assalitore ed un assalito, perchè il quotidiano pragmatico notiziario detta numeri di morti e di rovine in espansione.

I Russi hanno scelto, al di là delle propagandistiche annunciazioni di 2.000.000 di soldati da gettare nell’agone, di usare la tecnologia con droni e missili,anche senza troppa “Intelligenza Artificiale” e fanno mucchi di rovine con poche perdite proporzionalmente.

Gli Italiani con la Meloni serva degli USA toglie risorse dal PNRR e non solo, li destina in armi piuttosto che in opere inderogabili sul proprio territorio(energia sostenibile, sanità pubblica e diffusa, ecc).

C’è di che smetterla di parlarne sui social e in presenza, portare a Sanremo i senso di una società civile ancora cosciente e contro ogni guerra e produzione di morte quando il comico dai denti aguzzi parlerà!

Dove sono i partiti contro questa narrazione imposta, dove i sindacati confederali che si oppongono a fasi alterne,dove l’Anpi commemorativo? C’è un grande spazio da riempire con associazioni, reti di base, gruppi civici e chiunque possa battersi e lavorare per questo momento unificante collettivo dove rifondare comunità contro i luoghi comuni del potere.

Di Gianni Gatti , Savona

3 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.