Cosa si evidenzia dai primi esiti del voto ? Riflessioni a caldo.

– Lo spauracchio del fascismo nella sua rappresentanza istituzionale sta sotto l’1% e con ciò si evidenzia l’aspetto strumentale che talune formazioni di “sinistra” ne avevano fatto in forma evidentemente ideologica . Non esiste , punto. Ma esiste come ideologia liberista estrema e di estremismo morale
– Le varie fazioni di sinistra con mille nomi entrano nelle elezioni e ne escono direttamente inutili e quasi dannose , perchè a leggere le dichiarazioni varie in merito …si deve riprendere a riformare una unità della sinistra , perseverando sulla aggregazione . Ma dé che ? Da Ingroia/Chiesa, a Potere al Popolo, al Partito Comunista residuale ed ad altri insignificanti seminatori di ideologie o di pansindacalismo di fatto rifiutati già più volte dai risultati di un voto chiaro : le ideologie non aggregano e sono fuorvianti. La politica si muove su altre gambe . Soprattutto in un mondo dove “la classe”operaia è quasi estinta di suo o estremamente minoritaria e la maggioranza della gente fatta da diseredati, precari, sganciati dal welfare e da ogni forma di assistenzialismo . L’analisi di una società dove impera il web che unifica menti ma isola gli individui fisicamente anche nelle forme di protesta . Mentre sui social si grida bastardi, nel reale nulla si fa per cambiare. Esercizio da smettere per usare con maggior cognizione ogni intelligenza creativa ed intellettuale .
– IL PD è così in calo che neppure le sue componenti dell’ultimo minuto messe in piedi con “figuri alla Grasso e Boldrini” per recuperare consensi hanno saputo galvanizzare , poche poltrone ( volti nuovi ne abbiamo?) ma senza nessuna vera aggregazione sociale . Un partito nato da cambiacasacca del parlamento e non da domanda popolare
– Quasi il 65 % dei votanti ha scelto gli stessi attori che hanno costruito il sacco dell’Italia , in una votazione più da analisi psicosociale che politica . Come nel 1948 circa 10 milioni votò ancora la scelta della monarchia nonostante fossero appena usciti da una guerra demolitrice !
– La Lega esercita la funzione di questi partiti con numeri in crescita, ma minoritari che però è destinata con varie opzioni a suo favore a costruire un governo o almeno tutte le operazioni si svolgeranno attorno a questa formazione di marketing riuscita, è l’ago della bilancia oggettivo. Difficile pensare che se interpellato dal M5S Salvini, nella sua ansia di potere e risultati concreti per conto sostanzialmente della media borghesia imprenditoriale lombardo-veneta si accontenti di dire si ai 20 punti di governo di Di Maio senza chiedere nulla in cambio.
– Il maggior partito italiano , il M5S (una volta faceva incazzare se lo si chiamava in questo modo ) ora è assodato ed accettato anche da una larga parte della base che non protesta nonostante segnali di “verticidio” acclarati in varie occasioni ed anche in questa fase dove decidono in pochi non avendo preparato preventivamente ne squadra rodata di governo , ne proposte serie politiche da fare dato che i numeri dicono del vantaggio, ma non danno possibilità di amministrare . Ancora oggi sui social, molti invasati a gridare mai alleanze,mai inciuci e questo è capibile ma poi come procedere nessuno lo sa . Una forma da Tafazzi in libertà provvisoria . Ottimo risultato ma quale opzione possibile sarà un refren improvvisato sul momento . Nessuna capacità di bucare la politica e mettere alle corde le forze esistenti , dato che l’opzione rivoto non mi pare dia prospettive di vero cambiamento a pochi mesi di distanza .
– Mi pare che nella società, a meno di non voler essere ipercritici ad ogni costo, bisogna riconoscere il risultato estremamente importante del M5S al di là della sua impostazione interna di poca democrazia e scarse decisioni collettive . Ne prenda atto chi dei delusi come me rivendica la propria criticità come surrogato ad una forma politica che non c’è altrove Ha fatto breccia la protesta , la battaglia con presenza in ogni comitato, associazione, nei social su vari temi . Non è perfetto il programma, ma di per sè aveva molti aspetti CONTRO l’establisment e questo ha pagato. La simbiosi con i movimenti reali sociali ha dato spazio a chi dice qui ed ora basta . Il meridione in particolare, non perchè li il M5S sia particolarmente robusto, ma perchè quei territori davvero cercano speranza e riscatto concreto e non ne possono più dei partiti, della mafia e delle lobby organizzate che li distruggono piano piano inesorabilmente. Il reddito di cittadinanza , riforme del lavoro e non la manfrina moraleggiante ed insignificante dei tagli agli stipendi, dei rimborsi rifiutati( che la maggioranza della popolazione vede come una cosa aggiuntiva non determinante ) ha servito da molla decisiva. L’esperienza della Sicilia di Mosumeci che è stato eletto con i voti palesi delle cosche, anche se le persone singole erano costrette per vari vincoli a votarli a pochi mesi di distanza ne indica tutta la stupida scelta anche se è tardi . Il M5S rimane per la sua composizione sociale ancora uno dei pochi assi da giocare, con metodo politico, anche stringendo la critica in modo aperto e dialogante , intorno il resto è vuoto. Lì non è morta tutta la speranza, anche per tanti che non sono andati a votare, schifati dai vari maneggiamenti poco chiari . La squadra per sostenere una contrattazione con altre forze politiche comunque nemiche non c’è, non si è lavorato a costruirla anche se era tutto facilmente prevedibile e come finirà è incerto .
Insomma lo spead sale ma poco , la Troika ci sgama di traverso, mentre Trump continua con la sua politica protezionista all’interno degli USA e alimentando focolai di guerra in vari punti del pianeta con i suoi marines e le sue finanze d’assalto . La precarietà è imperante la società non ha più un patto di equilibrio , fare politica significa trovare le possibilità di ricostruire futuro a tanti livelli anche reinventando il modo di fare politica . Questo dicono i risultati elettorali nell’immediato !

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...