Suoni che fanno venire le vertigini

di Daniele Corbo (Orme Svelate)
Play it by ear (John Kilduff)

 

Per alcune persone, alcuni suoni come una tromba che emette un suono particolare possono far venire le vertigini, e non è perché siano sbalorditi dalla melodia! È stato stimato che 1 persona su 100 in tutto il mondo ha una condizione dell’orecchio interno congenita nota come deiscenza del canale semicircolare, un assottigliamento dell’osso che racchiude l’orecchio interno che può causare vertigini in risposta a determinati suoni, cambiamenti nella pressione atmosferica o tosse . È una condizione in cui una persona può sentire gli stessi effetti di squilibrio dell’essere ubriaco solo ascoltando determinati toni, anche dal suono della voce di qualcuno o di uno strumento musicale. Ricercatori della University of Utah, della Johns Hopkins School of Medicine e della University of Mississippi hanno scoperto come ciò avvenga e hanno pubblicato le loro scoperte nel recente numero di Scientific Reports. Normalmente, l’equilibrio dell’orecchio interno e gli organi dell’udito sono racchiusi nell’osso solido. Ma nel 1929 il biologo italiano Pietro Tullio scoprì che un buco in quel recinto ossuto può far sì che i canali semicircolari dell’orecchio interno diventino sensibili a suoni come un tono sostenuto da uno strumento musicale come una tromba, un violino o un pianoforte, o anche conversazione intensa. Questa condizione fa ruotare gli occhi attraverso un riflesso automatico che normalmente stabilizzerebbe l’immagine nell’occhio durante i movimenti della testa. Ma se il segnale dall’orecchio è sbagliato, anche i movimenti degli occhi sono sbagliati, causando il capogiro del paziente. È molto simile alle sensazioni di quando si beve troppo. Si hanno le vertigini e ci si sente nauseati e non si riesce a vedere bene e si perde l’equilibrio. In che modo il suono eccita gli organi interni dell’equilibrio dell’orecchio, inducendoli a inviare segnali cerebrali sbagliati al cervello? L’effetto può verificarsi in pochi secondi se viene riprodotto il tono giusto e può portare vertigini alla persona per decine di secondi anche dopo che il tono si è fermato. Monitorando i moti dei neuroni e del fluido interno dell’orecchio nel pesce rospo, che hanno organi di equilibrio dell’orecchio interno simili a quelli degli esseri umani, è stato scoperto che questo effetto si verifica quando il suono genera onde meccaniche liquide patologiche nei canali semicircolari dell’orecchio. Normalmente, il fluido dell’orecchio interno si muove quando si ruota la testa e gli occhi si ribaltano automaticamente per stabilizzare l’immagine sulla retina. Ma quando c’è un buco patologico nell’osso, certi toni acustici fanno pompare il liquido dell’orecchio interno e, di conseguenza, l’orecchio invia il segnale errato al cervello che stai ruotando la testa quando invece non lo stai facendo. Gli occhi contrasteranno nel modo sbagliato, e sembrerà che il mondo stia girando. Fortunatamente, la chirurgia per riparare la deiscenza può aiutare i pazienti, ma i ricercatori ora comprendono la connessione di come un piccolo buco nell’osso può creare una vita di vertigini debilitanti per molti. Spesso il disagio nasce dal non riuscirsi a dare la spiegazione ad un problema, adesso finalmente chi è afflitto da questa patologia sa che non è il cervello a non funzionare, ma c’è una piccola causa nell’orecchio e si può risolvere.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Sound abnormally stimulates the vestibular system in canal dehiscence syndrome by generating pathological fluid-mechanical waves” by M. M. Iversen, H. Zhu, W. Zhou, C. C. Della Santina, J. P. Carey & R. D. Rabbitt in Scientific Reports. Published July 6 2018.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...