Questo è il motivo per cui la Cina è andata al lato oscuro della luna?

dal blog https://www.zerohedge.com

La Cina ha intrapreso un ambizioso programma spaziale – superando gli Stati Uniti nei lanci orbitali l’anno scorso (principalmente per i satelliti), e ora sbarca il proprio razzo lunare sul lato oscuro della luna, il Chang’e 4

Lo scopo dichiarato del lander robotico di Pechino è quello di raccogliere campioni e identificare quali minerali ci sono. E mentre è improbabile che Chang’e 4 trovi metalli preziosi come oro, argento o platino, potrebbe esserci qualcosa che potrebbe servire da “stazione di rifornimento lunare alle stelle”, come afferma il  South  China Morning Post  ; Elio-3

Il materiale primario sulla luna è l’elio-3, che per ora è troppo costoso per riportarlo sulla Terra. In teoria, l’isotopo non radioattivo potrebbe essere usato come combustibile per le prossime generazioni di veicoli spaziali per esplorare più a fondo nello spazio .

Immagina di guidare da “New York a Los Angeles senza stazioni di servizio lungo il percorso” , ha affermato Peter Diamandis, l’imprenditore che ha fondato XPrize per incoraggiare astronavi private. “Se puoi ottenere il carburante dallo spazio, riduce i costi.” – SCMP

Inoltre, se la Cina non trova altro valore nel lato più lontano della luna, scavarla sarebbe molto più facile di un asteroide a causa della sua gravità e della sua vicinanza alla Terra. 

Il passo successivo, ovviamente, sarebbe quello che ogni fan dell’autore Robert Heinlein ha atteso con impazienza sin da quando erano bambini; Una base lunare. Gli Stati Uniti hanno discusso se inviare una missione sulla Luna il prima possibile o costruire una base lunare che richiederebbe un po ‘più di tempo per orchestrare. 

“Gli Stati Uniti pensano in termini presidenziali”, ha detto l’esperto lunare dell’Università di Notre Dame Clive Neal. “La Cina pensa da decenni.” 

La Cina potrebbe testare la sua abilità per missioni più sofisticate, secondo Neal di Notre Dame. Ciò pone la domanda sul perché la Cina abbia scelto il suo particolare approdo, in uno dei crateri più antichi e profondi della luna.

La risposta potrebbe essere semplice, ha detto. Dal lato più lontano della luna, gli scienziati cinesi possono vedere più lontano nello spazio perché le onde radio della Terra non possono intralciare. – SCMP

L’amministratore delegato della Nasa, Jim Bridenstine, ha twittato a fine novembre che gli Stati Uniti avrebbero stretto una partnership con due compagnie per tornare sulla superficie della luna, “prima di quanto pensi!”

Jim Bridenstine@JimBridenstine

BREAKING: We are announcing new Moon partnerships with American companies at 2pm ET this Thursday. The U.S. is returning to the surface of the Moon, and we’re doing it sooner than you think! https://www.nasa.gov/press-release/nasa-administrator-to-announce-new-moon-to-mars-partnerships-with-us-companies …9,4498:09 PM – Nov 27, 2018Twitter Ads info and privacyNASA Administrator to Announce New Moon to Mars PartnershipsNASA invites media to its headquarters in Washington for the announcement of new Moon partnerships with American companies at 2 p.m. EST Thursday, Nov. 29.nasa.gov3,096 people are talking about thisTwitter Ads info and privacy

” Ci sposteremo verso un giorno in cui commercializzeremo tutta l’orbita terrestre bassa  in cui la NASA è un cliente di molti clienti in un mercato commerciale solido”, ha affermato Bridenstine, definendo i nuovi sforzi una “trasformazione” della cultura dell’agenzia. “Quindi possiamo usare le risorse della NASA per fare cose dove non c’è ancora un mercato commerciale praticabile … Possiamo costruire l’architettura per arrivare sulla luna con i nostri partner internazionali”.

“Il caso che dobbiamo fare, che è assolutamente vero, è che il modo più veloce per arrivare a Marte è usare la luna e usare il Gateway”, ha aggiunto. “Ridurrà il rischio e ridurrà i costi, perché tutto ciò che puoi fare alla fine può essere testato intorno alla luna, il costo per andare su Marte.” 

A dicembre la Nasa ha annunciato il programma “Moon to Mars”, di cui il primo passo è (avete indovinato) – per tornare sulla Luna, dove l’agenzia spaziale commissionerà alle compagnie private piccoli strumenti scientifici,  seguiti dallo sviluppo di un orbita ” gateway ” che supporterà le missioni umane sulla superficie lunare e  fungerà da base operativa per future missioni su Marte e oltre. 

La seconda fase delle missioni confermerà che le capacità dell’agenzia create per gli esseri umani possono svolgere missioni di lunga durata al di là della luna. Per quelle destinazioni più lontane nel sistema solare, tra cui Marte, la NASA immagina un veicolo spaziale per il trasporto spaziale. Questo veicolo spaziale sarebbe un veicolo riutilizzabile che utilizza la propulsione elettrica e chimica e sarebbe specificamente progettato per missioni con equipaggio in destinazioni come Marte. Il trasporto porta l’equipaggio a destinazione, restituendolo al gateway, dove può essere riparato e inviato di nuovo. Il trasporto trarrebbe pieno vantaggio dai grandi volumi e dalla massa che possono essere lanciati dal razzo SLS, così come dalle tecnologie di esplorazione avanzate che vengono ora sviluppate e dimostrate sul terreno ea bordo della Stazione Spaziale Internazionale. –Nasa.gov

La domanda rimane; la Cina diventerà orgogliosa proprietaria della prima stazione di servizio nello spazio? 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.