IL NUOVO SCANDALO CHE TRAVOLGE MACRON

dal blog https://www.maurizioblondet.it

Maurizio Blondet  1 Febbraio 2019

Crase: “Stanno per perquisire  En Marche”

Benalla: “Ancora?”

Crase: “Ho le mie cose dentro. Proverei a andare questa notte, ma il problema è  che ci sono i poliziotti davanti”.

Benalla: “Prima che si faccia, avremo portato fuori il denaro dalla cassa  e ci tiriamo fuori dalla merda, si va in Marocco e in Senegal  a divertirsi”.

Alexandre Benalla,  il favorito di  Macron, sta parlando con Vincent Crase, un ex gendarme dell’Eliseo.  E‘ il 26 luglio, entrambi sono sotto inchiesta e non dovrebbero vedersi.  Invece si parlano: di soldi che  hanno lì, nella sede del partito. Si noti che Crase, è stato comprovato, ha ricevuto un bonifico da 240 mila euro  da un oligarca russo Iskander Makhmudov (ovviamente indicato come “nell’entourage di Putin”) per un servizio di protezione del riccone  e della famiglia.  Crase, appena licenziato, ha fondato una compagnia di sicurezza, Mars, di cui è socio occulto anche Benalla. Il quale, mentendo, aveva  negato tutto nell’audizione al Senato.

Benalla non è per niente preoccupato, anzi  è alle stelle, se la ride  di avere  due commissioni d’inchiesta addosso. “Questo ti fa ridere?” domanda l’altro.  E Benalla. “Lui (Macron) ride. E’ morto dal ridere. Nervosamente, ma questo lo fa soffocare dal ridere. Non lo allarma più di tanto.  Se domani c’è una crisi, cosa  vuoi che succeda?”.

E aggiunge: “Roba da matti, il Patron ieri sera mi manda un messaggio e mi dice: “Tu te li mangi  in un boccone, tu  sei più  forte di loro, è per questo che ti ho  voluto vicino a me”:

Crase: “Dunque il patron ci appoggia?”.

Benalla: “Ebbé, fa più che sostenerci, è come folle”, dice ilare e giocondo.  L’altro: “Chi ti sostiene, in concreto?”

Benalla enumera: “Il presidente, Madame [Brigitte], Ismael che mi consiglia sui media e compagnia”: Ismael Emelien è un altro braccio destro di Macron.

Tutte  questi colloqui sono stati adesso rivelati da Mediapart,  il giornale online: una bomba, un  nuovo  scandalo gigantesco che si abbatte sul banchierino fru-fru  messo all’Eliseo dall’alta finanza per fare “più  Europa” .

Secondo  Jean-Luc Melenchon,  senatore e fondatore di France Insoumise(social-comunista) queste rivelazioni sono state passate a  Mediapart “dalla polizia”, più probabilmente da  qualche ala  dei servizi , senza escludere quelli militari; inizia un regolamento di conti contro “Le patron”,  con l’evidente scopo di rovesciarlo.

http://www.lefigaro.fr/politique/le-scan/2019/01/31/25001-20190131ARTFIG00182-tu-vas-les-bouffer-dans-un-enregistrement-datant-de-juillet-benalla-se-targue-du-soutien-de-macron.php?redirect_premium

Ci sarebbe da stupire se dopo questo,  Macron restasse ancora all’Eliseo; altro che Gilet Gialli. Ma solo le prossime ore chiariranno movente e mandanti. Le  registrazioni dei due compari che possono (finalmente) rovinare “Manu”, possono essere  in qualche modo collegate al  misterioso  ricovero d’urgenza in un ospedale non identificato di  Alain Gibelin,  commissario generale di polizia, pluridecorato, trent’anni in polizia.  Gibelin aveva   il comando delle forze dell’ordine a Parigi il primo maggio, quando Benalla (con Crase) picchiò violentemente uno studente  che manifestava; aveva testimoniato, Gibelin, che Benalla “non  godeva di alcuna autorizzazione  della prefettura” quando, con un casco da poliziotto, malmenò lo studente. Testimonianza che poi il commissario ha cercato di  attenuare, dopo che  su ordine del presidente, è stato elevato al rango di ufficiale e cavaliere dell’Ordre National du Mérite. Dopo di che, il neo-cavaliere  viene ricoverato non si sa per quali motivi né dove, ma in terapia intensiva:  un tentato suicidio.  Ma perché? E perché il segreto? Certo è che  i colleghi “en colère”  al Ministero dell’Interno hanno commentato: “Lo spergiuro ha ben meritato”.

https://vigimi.fr/f/actualites-fr/entry/monsieur-gibelin-nomme-officier-de-l-ordre-du-national-du-merite-par-le-prefet-de-police-sur-ordre-de-monsieur-macron

1 Comment

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.