Tutti i numeri del fotovoltaico

dal blog https://www.ilsole24ore.com/

16 settembre 2019

Utilizzare l’energia del sole per generare elettricità non è una novità recentissima, ma in quest’ultima decade la produzione di corrente dalla luce della nostra stella si è moltiplicata.
Le pressioni di un mercato che vuole diversificare le fonti di approvvigionamento – ma soprattutto di coloro che hanno a cuore il futuro del pianeta cercando soluzioni tecnologiche che non generino anidride carbonica – hanno fatto volare la richiesta di fotovoltaico nel mondo.
Nel 2018 il totale delle nuove installazioni solari al mondo ha superato per la prima volta i 100 gigawatt. Secondo i dati raccolti da Statista, l’istituto tedesco di ricerca e analisi, questa cifra raggiungerà il valore di 194,74 Gw nel 2023, per un totale installato complessivo che in quell’anno dovrebbe arrivare a 1326 gigawatt. La cifra è impressionante, basti pensare che all’inizio del decennio, nel 2010, le nuove installazioni generarono una potenza di soli 17,15 Gw.
Anche dal punto di vista delle dimensioni del mercato il trend è decisamente positivo. Il totale degli investimenti nel solare nell’anno 2017 è stato pari a 160,8 miliardi di dollari e la migliore efficienza delle più recenti tecnologie fa anche abbassare i costi per le bollette di imprese e cittadini. Il costo minimo registrato a livello mondiale per megawattora è stato, nell’anno 2018, di 40 dollari. La domanda globale di energia solare tende a crescere e si attesterà nei prossimi cinque anni a 125 gigawatt.
Le imprese più attente all’ecologia investono in queste soluzioni che permettono loro di generare in loco una parte dell’energia necessaria al funzionamento degli impianti e degli stabilimenti. È il caso di SEAT che, con il progetto “SEAT al Sol”, ha costruito il più grande impianto fotovoltaico dell’industria automobilistica in Europa. 53.000 pannelli che ricoprono le aree dello stabilimento e i depositi per l’esportazione di Martorell, nei sobborghi di Barcellona, i quali, grazie ad un’estensione di 276.000 m2 (equivalenti a 40 campi da calcio), generano 17 milioni di KWh all’anno senza emissioni contaminanti. In questo modo l’azienda spagnola del Gruppo Volkswagen evita la produzione di ben 4.250 tonnellate di CO2 all’anno, l’equivalente di quella assorbita da circa 700.000 alberi secondo le stime della stessa casa automobilistica.
L’Italia, complice l’irraggiamento solare più forte e stabile rispetto al nord Europa, si pone tra i leader del continente. Sempre secondo Statista, nel 2017 la percentuale di consumo di energia solare nel nostro paese rispetto al totale era del 7,7%, al primo posto al mondo, davanti a Germania e Giappone. Il numero di impianti installati ha superato i 770mila, di cui 135mila non residenziali. L’anno scorso la capacità totale ha superato i 20 gigawatt. A guidare la classifica regionale della capacità fotovoltaica disponibile è la Puglia, seguita da Lombardia ed Emilia Romagna.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.