Rabbia verde

Non solo il vento tira schiaffi pesanti,

il mare mostra la sua rabbia verde di forza

e batte con violenza la spiaggia con onde bianche spumose.

Rompe equilibri, omologa la luce,

crea effetti attrattivi cancella il cemento.

Scenario diverso, dove pochi viandanti

un po’ impauriti si aggirano frettolosi.

Giornate da farinata impepata dove il gusto

può far dimenticare lo spavento

e bagnarsi fradici per pioggia trasversale

fa guadagnare posizioni nei negozi

con esercenti spaventati però da ben altro.

Quando parla il mare serve ascoltare.

Gianni Gatti

Savona, 02/10/2020

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.