Verso l’ammucchiata soft

Qualunque discorso oggi sugli sviluppi della crisi politica aperta con le dimissioni di Conte è certamente un azzardo, per l’imprevedibilità dell’ambiente e del contesto in cui stiamo transitando.

Però togliendo una bella quota di ideologia e morale cosa ci dicono i fatti concreti nudi e crudi possiamo provare a dirlo.

Conte va alla “conta dei numeri” ed è riuscito pure a far lavorare anche i vecchi democristiani che come vampiri che sentono odore di sangue sono in azione per costituirsi velocemente in gruppo omogeneo in parlamento per ragioni giuridiche di necessità.

Cosa c’è a monte ? I piccioli del Recovery Plan europei o come vogliamo chiamarli.

Lo spazio di cambiamento che non era neanche previsto lontanamente nell’elenco delle spese , ma come recita lo slogan è un piano di ripresa e resistenza, cioè in continuità al 90 % con il vecchio sistema che con poche varianti da decenni ci propinano con qualche minimo aspetto di diversità. Continuità e difesa del PIL e della finanza, non come slogan, ma concretamente

Non entro nel merito, molte analisi e critiche sono già state dedicate a questo.

Il bomba ritirando i suoi ascari (uno scarso 3% che controlla circa 40 parlamentari) e con la fuga continua dal M5S di circa 50 eletti, ha creato le basi per questa crisi di numeri certo, ma anche di idee.

Come la risolvono ?

Con figure spettacolari che solo in un burlesche avrebbero senso, cioè i “costruttori”

Puoi chiamare la m…. rifiuti organici, ma non cambia il senso! Perdonate il francesismo.

Così si fanno spalla i vecchi marpioni alla Mastella e altri acquistati al mercato delle vacche del parlamento (a parte il “piccolo incidente di Ceva), gente che non sapevi manco più se esisteva e …sì, loro sono quelli adatti a salvare Conte e tutta l’alleanza.

Concretamente cosa avviene sul piano politico?

Poichè Conte non è Berlusconi che pagava direttamente, senza problemi i nuovi acquisti sono attorno al tavolo con coltello e forchetta dei soldi in arrivo (forse) che contrattano quote di gestione ovviamente per salvare l’Italia sempre nei loro cuori.

I ricatti quindi si spostano da Renzi e compagni di merende ai vecchi marpioni sotto l’egida del Vaticano .

L’obiezione potrebbe essere: se arriva la destra (e se si va al voto è praticamente certo, poiché l’opposizione non c’è più )sono strutturati per vincere è un dato quasi certo , sarà peggio!

L’obiezione è sbagliata non per il pronostico, ma per le cause, perché non sono arrivati a questo punto per caso, ma seguendo il giorno per giorno senza un progetto concordato vero di cambiamento ci sarà continuità e pian piano smantelleranno le poche cose decenti ottenute, anche se con mille problemi attuativi come il R di C, i vari superbonus 110%. ecc

Gli onesti ci diranno: noi non abbiamo rubato e fatevela andar bene questa medietà al ribasso. Quando avrete a che fare con disoccupati, con partite Iva chiuse, con prospettive zero di futuro, con sanità privatizzata, produzione e vendita di armi ancora per oggi per una quota di un 15_20 % del PIL , le fossili con varie accezioni di green vendute come il meglio possibile oggi, le grandi opere in cima ai pensieri sudati dei decisori, Ponte di Messina compreso, con lavoro digitalizzato mentre circa 5 milioni di invisibili scompaiono dal radar sociale, mentre il futuro anche sanitario è la continuità con la tristezza prima della pandemia. La recita dice : è finito da mò il welfare!

Niente di nuovo, se non che è probabile che scompaia o si marginalizzi il M5S(accreditato dai media al 10-12 %, mentre il PD ne sta già inglobando una piccola quota nei territori, ma non solo e a ciò deve anche la sua allegra spensieratezza nel richiedere un nuovo allargamento europeista.

La confusione di pianificazione e progetto è totale. Gli unici che non hanno voce in assoluto sono i cittadini italiani alla finestra ad osservare in silenzio(non tutti) sperando che la porta tenga ai colpi di mortaio di questa gente senza scrupoli, quando direttamente senza nessuna capacità politica.

Ognuno si trovi un hobby per non dar fuori di testa! Auguri

1 Comment

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.