California: il giorno 3 Aprile 2022 il sole genera il 97% dell’elettricita’.

Dal blog dorsogna@substack.com

Maria Rita D’Orsogna Apr 22

La California delle spiagge dorate, dei tramonti interminabili, della diversita’ umana, di Hollywood e delle… macchine elettriche.

Non e’ notizia di oggi che la California vuole arrivare al 100% di auto elettriche entro il 2035.

Adesso pero’ arrivano altri incentivi per triplicare il numero di vetture elettriche sul mercato, e per arrivare al 35% di macchine elettriche entro il 2026.

Tutte queste iniziative sono importanti non solo a livello locale, ma per tutti gli USA e di riflesso per il mercato globale.

La California e’ sede dell’11% del mercato automobilistico USA e tutte le novita’ californiane spesso finiscono con il diventare prassi sul mercato nazionale americano perche’ i produttori non vogliono sottostare a regolamentazioni troppo variegate da stato a stato.

E poi ci sono nove stati che automaticamente seguono le regole di zero-emissioni di California nei loro territori. Di default, cioe’ qualsiasi cosa che viene approvata in California diventa legge anche qui. I nove sono: Connecticut, Maine, Maryland, Massachusetts, New Jersey, New York, Oregon, Rhode Island, Vermont.

Tutti assieme questi 10 stati rappresentano il 28% del mercato automobilistico americano.

La rincorsa verso l’elettrico si accompagnera’ in maggiori installazioni di centraline elettriche di ricarica: 250,000 nello stato entro il 2025.

Oggi ce ne sono circa 80,000.

Le automobili a benzina rappresentano un quarto delle emissioni di tutto lo stato della California, piu’ di ogni altra fonte di CO2. Con la transizione verso l’elettrico si risparmieranno circa 30 milioni di metri cubi di CO2 in un anno.

Anche lo stato di Washington ha fissato il 2030 come anno del 100% veicoli elettrici, mentre lo stato di New York ha lo stesso obiettivo per il 2035. Le regolamentazioni prevedono che non potranno piu’ essere vendute automobili nuove a benzina e che cio’ che sara’ immesso sul mercato dovra’ avere una autonomia elettrica di almeno 240 chilometri e con una garanzia di batteria per 160mila chilometri o otto anni.

E’ un punto di partenza, un punto di meta’ strada, un punto che arriva in ritardo? Un po io credo tutte queste cose, nel senso che anche qui avremmo potuto essere aggressivi in questo stato molto tempo fa. Eppure siamo qui, e occorre continuare su questa strada.

Il motore a scoppio ci ha portato lontano, chilometricamente e figurativamente, ma considerato i danni al nostro pianeta, al nostro clima, al nostro futuro e’ davvero il tempo di trovare alternative.

Intanto… il giorno 3 Aprile 2022 il 98% dell’energia elettrica e stato dal sole e dal vento. Per la precisione, il 97.6%.

Il record precendente e’ stato il 96% rinnovabili il 27 Marzo 2022, e poi ancora il 94.5% il 21 Aprile 2021.

Ora e’ vero che questi numeri strabilianti sono arrivati per pochi minuti, ed arrivano sempre in primavera a causa di condizioni meterologiche di vento e di sole favorevoli, ma come sempre sono un esempio di quello che si puo’ fare, per la decima potenza industriale mondiale (se la California fosse una nazione indipendente) e con 40 milioni di persone.

Come sempre, occorre volerlo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.