LA CINA INCLUDE LA SOIA FRA I DAZI DI RAPPRESAGLIA, E QUESTO PORTA IL GIOCO TOTALMENTE AD UN ALTRO LIVELLO.

scenari economici.it di Fabio Lugano

Cari amici,

pare che la guerra commerciale fra USA e Cina stia passando ad un altro livello, molto più pericoloso. A sorpresa la Cina ha allargato il numero di prodotti sottoposti al dazio, aggiungendone uno essenziale alla propria economia, ma anche pesante nelle esportazioni USA: la soia.

In questa immagine avete un approccio visivo al valore delle importazioni di Soia rispetto a tutte le importazioni agricole dagli USA, e quindi quanto siano pesanti dazi del 25-30% su questo prodotto che però è essenziale alla zootecnica cinese: infatti la soia non è solo necessaria per la produzione di olio, ma è anche l’elemento principale che compone i mangimi destinati alla zootecnia ed il suo aumento di prezzo a seguito dei dazi avranno un potente effetto sull’inflazione della Cina.

Pechino può comprare semi altrove a prezzi invariati ?

Sia la produzione sia l’esportazione di semi di soia è estremamente concentrata a livello mondiale, praticamente gli USA hanno un solo concorrente, il Brasile, che ha, a questo punto , un fortissimo incentivo ad aumentare, anch’egli, il prezzo. Il legame fra prezzo della soia ed inflazione alimentare è diretto, immediato, e lo si può capire da questo grafico fornito da Zerohedge.

Per evitare le ricadute inflazionistiche i produttori di mangimi pare stiano studiando l’utilizzo di materie alternativa, alcune delle quali anche pericolose, ma non potranno compensare il fatto che , se prima allo stesso prezzo potevano alternare , nello stesso anno, le produzioni dei paesi dell’emisfero nord e sud, a questo punto quelle dell’emisfero Nord diventano più costose.

Insomma colpire la soia è un segnale che la Cina vuole giocare pesante, ma gli USA sono comunque , sempre , in avanzo nella bilancia commerciale bilaterale. Non solo, loro possono o produrre internamente o importare da terzi ciò che potrebbe non essere più conveniente importare da Pechino.

Quindi vedremo quali saranno le conseguenze di queste decisioni.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...