Qualche domanda e qualche idea per affrontare il momento politico

Difficile uscire dalle banalità, la politica fatta a livello di FB è quella che vede un traffico in aumento di postini di verità altrui e di ingenuità incredibili che non aggiungono una virgola al panorama .
Il dato di fondo è l’attenzione di molti che non seguono la politica e non hanno nessuna chiarezza a proposito di cosa sta succedendo nel caso Mattarella Lega-M5S.
Chi non segue socialmente è colpevole di suo e non posso spiegarlo io che non sono nessuno! Ma provo ad interpretare alcuni frammenti di idee .
Quale messaggio e a chi ?
Il mondo che conosco per averci passato 7 anni di vita non in ultima fila è quello del M5S, ma vorrei allargare presuntuosamente l’area proprio perchè considero molti “filoni di pensiero” utili e rappresentativi delle differenze sociali che si sono formate con coagulazione di pensieri importanti e utili, ognuno aggiunga spessore alla discussione.
Vedo schiere di militanti ormai come postini di verità di altri, persone oneste, ma senza autonomia che credono… a prescindere dall’elaborazione culturale delle varie posizioni
Che succede adesso dopo che Il catafalco Mattarella ha dato il niet al governo possibile con la Lega ?
In realtà le condizioni di questo fatto hanno radici a priori degli ultimi tempi. è solo l’ultimo episodio in ordine di successione. Il M5S ha fatto salti da gambero giganteschi, proprio sugli aspetti strutturali del problema di fondo economico, cioè la dominanza dell’UE e dei mercati finanziari . La posizione di DI Maio che ha scelto volutamente (e anche applaudito dai militanti) liste farlocche addomesticate e non davvero rappresentative sulla base della fedeltà silenziosa piuttosto che sulla vivacità autonoma di elaborazione, da cui frasi ad hoc come : siamo accanto ai nostri alleati ( Trump che sta appena per provocare una guerra di mercato attraverso accordi segreti e attraverso una pressione sulla Siria- Iran), siamo per una Eu migliore (?) ecc lasciano senza spiegazioni reali in questi estremi casi
Mattarella è utile . Poteva essere un altro, ma i poteri forti ed il caso hanno scelto lui per mandare il messaggio : non vi permetteremo ne sganciamenti di dipendenza, ne programmi differenti che cambino destinazione alle risorse esistenti !
Non mi soffermo anche se mi piace un amico quando scrive in queste ore, prendo un caffè a casa perchè ho paura di andare al bar e trovarlo pieno di costituzionalisti.
La plebe non sa, inventa o ricicla ed è uno specchio alla povertà intellettuale soprattutto politica in Italia .
Ma cosa c’è di nuovo ? Direi nulla , un aspetto più violento del solito , ma è nel gioco di scontro fra diversi interessi sociali.
Cosa dovrebbe cambiare ?
Come si pensa di andare a fare un cambiamento sulla carta epocale di passaggi nelle relazioni internazionali, con la finanza, i grandi poteri produttivi ed i loro media senza avere un rapporto quotidiano di discussione, aperta e approfondita, senza chiamare continuamente esperti e diversità a confrontarsi con i militanti, ma soprattutto con la popolazione italiana dando ovvio possibilità di modificare su votazioni idee ?
Come si fa una rivoluzione senza aver spiegato a tutti cosa e come e perchè e si fa una trattativa chiusa , blindata per due, tre settimane senza che nessuno sia messo al corrente ?
Ma lo avevano già fatto prima, all’interno del movimento, con forme diverse .
Su cosa si è fondata la forza di questo movimento ?
Sulla forza di espressione di democrazia, le opinioni discusse venivano votate nei meetup e diventavano …la linea.
Il collettivo, la condivisione, la comunità erano al centro.
Poi si è scelto altro : struttura centralizzata, decisioni prese in pochi e fatte passare come l’unica opzione, eliminazione dei gruppi di lavoro specifici su temi, gestione delle risorse economiche centralizzato, democrazia surrogata con domande farlocche senza contradditorio su Rousseaù, liste di eletti scelte con criteri discutibili dopo una finta apertura a tutti su criteri di fedeltà e non di merito, oppure dando spazio a competenze mai viste in nessun gruppo militante(De Falco, ecc), territori abbandonati a se stessi senza formazione, ne dialogo trasversale se non sporadico, distanze fra eletti a Roma o nei Consigli regionali abissali ed incolmabili per scelta organizzativa al di là di alcune meritevoli personalità non inquadrate .
I portavoce ormai hanno sostituito la loro voce a quella del collettivo di rappresentanza al di là della capacità personale .
Il M5S è diventato un partito diverso , con pochi che hanno davvero chance di esporre argomenti e con una comunicazione davvero ridicola, ma quel che più conta non c’è nessun radicamento sui territori. Quante iniziative politiche hanno fatto sul tuo territorio con un piano preordinato e finalizzato anche solo territoriale appunto ?
Fatela questa domanda in giro, al vicino di casa, al passante, al bar e valutate la percezione reale.
Provate a vedere la gestione dell’insieme di vicende sul tentativo di accordo con la Lega per formare un governo ?
Cosa si sa davvero, a parte i “sentito dire” da … fulminati su Fb e altri social ? Nulla.
Certo il refrein è non si può dire tutto in questi accordi. OK , ma fra fra tutto ed il nulla ce ne passa e ancora quando ti sei seduto a quel tavolo qual’era il piano questo sì potevi parlarne con i militanti anche se in modo generale .
Qual’è la verità se la fonte è solo una ? Come con dio, o hai la fede o ti adegui e credi
Così dei nuovi militanti iscritti al blog delle stelle siamo ai numeri ultimi poco seri , dove poco più di 50.000 persone hanno deciso l’accordo di governo con la Lega e con buona pace delle critiche e dei rimasti alla finestra basiti senza avere possibilità di incidere .
Così oggi i poteri forti, per via di Mattarella hanno sputato su questo governo strano che comunque aveva aspetti di diversità e soprattutto aveva una intesa più concretamente antieuropeista nella Lega( minibond di Bagnai e Borghi) che nel M5S.
IL M5S ha da tempo cessato di essere un movimento aperto e frequentabile per essere una chiesa chiusa piena di fedeli osannanti e con poche prerogative di qualità politiche anche se l’onestà in generale ne è un tratto importante.
Così senza un incontro faccia a faccia, senza confronto collettivo va a spada tratta avanti nell’idea che l’unica soluzione per governare sia salvaguardare a tutti i costi l’accordo con Salvini e la Lega anche se continua a dire non è alleanza, ma accordo .
Nessun dubbio che con un accordo così non ci sia spazio davvero per effettuare quelle riforme che sono sempre state il suo cavallo di battaglia .
Provate a fare il reddito di cittadinanza , senza cambiare le riforme sul lavoro, senza avere prorietà di moneta, senza uscire dai limiti di bilancio europeo, senza poter investire per trovare (dove proprio non c’è) lavoro, rilanciare sociale, energia, ecc
Non si può! E’ un aborto ancora prima di iniziare, per aspetti oggettivi e la Lega non ha questa visione, sono dei manager scafati di lungo corso e adeguati alla finanza produttiva contro il parassitismo ma insomma cosa diversa dal movimento 1.0 . La loro idea di fondo è il protezionismo di Trump, i muri alle frontiere, il favorire la piccola e media impresa contro le grandi, la detassazione relativa,ecc
Dove sono i grandi progetti come quelli iniziati da Carlo Martelli, Girotto, Crippa e altri sul tema energia, sull’ambiente ? Nel contratto non ho visto concretamente una continuità a questi aspetti. Ci si rende conto che senza un vero supporto popolare , una chiarificazione nei dettagli di un piano di governo da partedei cittadini non si può neanche iniziare una guìerra contro la Troika, come di fatto è successo ?
Qual’è in sintesi la questione di fondo ?
La rivoluzione culturale non c’è dentro questo movimento o almeno è limitata(quindi inutile) a quei pochi eletti che avendo mezzi e relazioni costruiscono approfondimenti, i territori sono assenti e oggi che servirebbe avere radicamento e portare gente in piazza a sbattere i cancelli del Matterella di turno si vede tutta la debolezza .
Mentre a Parigi , come prima a Madrid, milioni di persone scendono a protestare, in Italia abbiamo le bandierine della patria(ma di chi e qual’è la connotazione nazionale?) e il confonderci con i festeggiamenti “militari” del 2 giugno dove non c’è un manifesto di rilancio ad altre forze come per referendum, per allargare la protesta si continua a non fare politica nel senso nobile del termine, cioè rilanciando.
Sono scelte non capita !
Il militante medio non ha sue idee elaborate, se va il Dibba o Di Maio in TV si sentono già rappresentati e qui l’inganno, la stupidità di credersi appunto rapppresentati con fede e devozione senza capire il percorso anche in buona fede, senza sapere qual’è il piano di azione perchè lo decidono in pochi e tutti gli altri possono solo aderire o…. aderire …
Non c’è l’abitudine a frequentarsi. Come parli con il capo con delega in bianco che decide solo lui come spendere risorse o effettuare votazioni farlocche ? Non esiste possibilità !
Per incidere occorre essere conseguenti, se bisogna fare una rivoluzione culturale, bisogna costruirne le possibilità, se abbiamo limiti di comunicazione evidenti sia per gli incaricati di basso livello, sia per i mezzi scarsi occorre fare un piano.
Si prospetta un idea per arrivare al reddito di cittadinanza, alla rivoluzione energetica, ecc e dopo dieci anni di attivismo non siamo in grado di avere un giornale, una radio, una parte di TV per rilanciare le proprie idee, per confrontarci con tutti, per formare chi ha un pò più di competenza e vuole crescere ? La stessa Lega, madre di ruttatori incalliti ha una scuola di amministrazione politica e diversi personaggi competenti molto legati, perchè attratti dalle loro idee ma anche dalla possibilità economiche di avere uno scudo nel loro impegno concreto. Bagnai era un accademico di buona posizione sociale se gli prospettavi di andare a prendersi grane a Roma a 3.000 euro ti manda giustamente a cagare, attiri solo il laureato che però annaspa di fatto nella vita e quei 15.000 promessi candidati erano al 95% gente sconosciuta che cercavano una stabilità economica. non lo vedo come una colpa è assolutamente umano , ma non utile .
Cosa voglio dire alla conclusione ?
Le idee si possono discutere, ma la possibilità di comunicazione avviene se ne rendi possibile l’attuazione e non capita per caso. Serve una organizzazione aperta e trasversale, orizzontale con ruoli e strutture di responsabilizzazione .
Lo so l’ho già detto mille volte ma non è servito e siamo qui, se non cambiano questi aspetti che sono la base per una diversa politica non cambierà la politica .

In Germania i PIRATI sono spariti dal 22 % all’1 % per contrasti interni in un anno, ci sarà motivo …
Volete vincere contro i poteri forti ? Cambiamo modo e struttura prima ancora che valutare altro , un popolo non informato, un militante lasciato a sè non risolverà mai una guerra politica e violenta come l’attuale, togliersi i guanti bianchi è importante, acquisire strumenti anche  .
Chi governerà ora Cottarelli o altri è lo scenario di lavoro, da attraversare con un cambio di mentalità o affidiamoci a padre Pio e chi ha fede preghi forse ….
Ecco dovevo dire queste cose per una forma di onesta intellettuale mia, personale anche se un pò dura da mandare giù, ma non guardate alla forma che è il mio modo di espressione, ma alla sostanza.

Infine so che non sarà possibile cambiare troppo complesso con aspetti imposti di arrivismo individuale e comportamenti di massa succubi, senza soluzione 
Il ” metodo giggino” & Co ha già i suoi segni su tutta l’attività e quei pochi onesti e capaci che vivono dentro questa realtà, nei consigli comunali dove non si guadagna nulla, ma si conta anche meno, si mangiano il fegato impotenti incassando ogni giorno badilate di letame …abituandosi . Rompiamo gli schemi togliamo la benda davanti agli occhi !
Gianni Gatti
29/05/2018

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...