La NATO è “Brain Dead”. Uccisione istituzionalizzata come la “nuova normalità”

dal blog https://www.globalresearch.ca/

Di Peter Koenig 7 dicembre 2019

Il 70 ° compleanno della NATO, a Londra – il compleanno di un bambino morto di cervello! Che impresa!

La conferenza della NATO di due giorni a Londra si è appena conclusa – e definirla una “crisi” della NATO è un eufemismo. La crisi è tale che il presidente Trump ha annullato la conferenza stampa alla fine del vertice, dichiarando ufficialmente che durante la conferenza c’era abbastanza briefing per la stampa, ma piuttosto un accenno più onesto all’atmosfera onnipresente di conflitti tra e tra i partner della NATO , che i loro disaccordi non dovrebbero essere ulteriormente esposti attraverso un evento mediatico.

Tanto per cominciare, il presidente francese Emmanuel Macron all’inizio della Conferenza ha dichiarato la NATO inequivocabilmente “cervello morto”. Per una volta ha perfettamente ragione. Trump ha castigato Macron come “irrispettoso”. Queste osservazioni non erano solo inopportune ma erano assolutamente insolenti, ha detto. Trump è stato più critico nei confronti di Macron e di tutti coloro che hanno espresso qualsiasi tipo di dubbio sulla giustificazione della NATO per un’ulteriore esistenza. Trump ha lasciato il vertice prima della fine. Alcuni sostengono che la sua partenza anticipata abbia avuto a che fare con la “sua” audace agenda, per chiedere ai membri europei della NATO di aumentare il loro bilancio militare ad almeno il 2% del PIL, per il quale non ha ricevuto molti applausi. Sarebbe un ulteriore spreco di denaro per la difesa che la maggior parte dei paesi potrebbe preferire utilizzare per i programmi sociali tanto necessari.

Il chiaro perdente di questo evento è stato Trump e la NATO – e, naturalmente, il burattino della NATO di Trump, Jens Stoltenberg , il capo della NATO al servizio più lungo della storia recente (dal 2014 in poi). Ci si chiede, Stoltenberg, un politico di carriera norvegese, deve avere un cervello da solo: perché combatte per una causa persa? Lui, Stoltenberg, sa che la Russia e la Cina non sono nemici dell’ovest, che sono nemici inventati da Washington, perché l’impero ha sempre bisogno di un nemico per continuare a istigare e combattere guerre e conflitti – al servizio del suo miliardo di profitti Complesso industriale armamento-militare.

Sì, amici, nel nostro mondo neoliberista, chinandosi verso il mondo neofascista, uccidere fa bene agli affari – in realtà uccidere è il più grande affare singolo nel mondo occidentale.

Riesci a immaginare? La NATO ha istituzionalizzato l’uccisione come la nuova normalità. ci hai mai pensato? – E al fine di mantenere questa “eterna guerra al terrore” che sostiene l’economia americana, abbiamo bisogno, tanto spesso, di un “falso” attacco terroristico – per mantenere viva la paura, per far fluire le armi, far funzionare la produzione di armi, per far sì che la polizia e gli abusi militari, la brutalità e la repressione aumentino fino a quando non saremo sotto il totale controllo militare, al punto che non è necessario dichiarare uno “stato d’assedio”. Succede automaticamente In effetti, le persone, per paura di continue false bandiere, lo chiedono. Il condannato chiede al boia di sorvegliarli. Ecco dove siamo finiti.

Prendi l’ultimo killer di coltelli del London Bridge – beh, come la maggior parte degli altri assassini terroristici “casuali” in tutto il mondo, apparentemente era noto alla polizia, è stato rilasciato presto per un buon comportamento – e, nonostante sia stato sottomesso dai passanti sul ponte, reso immobile sul marciapiede, quindi non c’è più pericolo per nessuno, come mostrano le foto, è stato ucciso, ucciso dalla polizia. Perché? Quindi, non sarà in grado di parlare?

Questo succede con quasi tutti gli assassini terroristici “casuali”. Sono messi a tacere. Sembra che nessuno si chieda mai perché? – Perché non vengono presi in custodia e messi in discussione – e provati come dovrebbero essere in uno “stato di diritto”, ciò che pretendiamo di essere in Occidente.

Un terrorista-coltello che ha colpito l’Aia contemporaneamente, è fuggito, per un buon ordine – il contrario sarebbe stato troppo sospetto. Il problema è che la gente compra ancora queste bugie e spiegazioni generali di bugiardi come Boris Johnson. Ciò che è vivo e vegeto e che può eventualmente essere usato quando i detenuti vulnerabili vengono rilasciati “in anticipo”, è MKUltra, il programma di controllo mentale della CIA. È emerso dall’intelligence della Seconda Guerra Mondiale ed è stato ulteriormente sviluppato negli anni ’60, ma è ancora molto vivo oggi – solo oggi più sofisticato di ieri. Sorprendentemente – Big Wonder – finora, per quanto ne sappia, nessuno di questi terroristi “a coltello o a colpi di pistola” è stato rintracciato in Russia.

Domanda: coloro che continuano a propagare e difendere la NATO sono “senza cervello”, portando a una NATO “cerebralmente morta”?

Non necessariamente, perché i propagatori e i difensori della NATO hanno un programma chiaro – o diversi programmi. Washington ha diretto e diretto, ma l’Europa ha finanziato la NATO non serve a nessuno degli scopi in cui crede e mentisce, essendo una forza di difesa contro i pericoli della Russia che invade l’Europa – e di recente, perché questo argomento ha gradualmente raggiunto il suo scopo ed è stato scartato da la maggior parte dei membri europei della NATO, la NATO è anche un motore di difesa contro la Cina belligerante che avanza rapidamente . – Ora è la sua Cina, che aiuta a giustificare l’assurda NATO. La Cina è la nazione più pacifica, in cerca di cooperazione con l’Occidente, non di guerra o di conflitto.

Forse anche i leader europei iniziano ora a pensare: sì, lascia che facciano rivivere il loro cervello che dorme. Lasciali svegliare. La realtà è che sia la Cina che la Russia stanno offrendo all’Europa relazioni commerciali e commerciali amichevoli e non forzate – e la New Silk Road, alias, Belt and Road Initiative (BRI) è in definitiva attraente – anche se ancora apertamente criticata per compiacere i despoti di Washington – L’Europa ha capito che partecipare a BRI è una proposta vincente a lungo termine. Come affermano i cinesi con buone ragioni, “Stiamo tentando di costruire una comunità con un futuro comune per l’umanità”. Al contrario, non viene quasi nulla da Washington che non viene imposto o costretto ai paesi, sotto minaccia di sanzioni. Le relazioni con Russia e Cina sono diverse di 180 gradi; sono pacifici, non bellicosi.

Certo, intimidire l’Europa con la “minaccia orientale” è così debole e poco cool, che sembra l’ultima mossa disperata dei leader dell’impero, o piuttosto quelli che tirano le corde dietro i loro leader designati – di cui Trump è un maestro esempio. Si può immaginare chi siano gli “estrattori di corde”, spesso chiamati anche “stato profondo”. Non sono così lontani dalla tua vita quotidiana come potresti pensare. Sono onnipresenti tra noi.

Un secondo punto dell’agenda dei comandanti della NATO non così priva di cervello è la ragione che sta dietro al massimo del 2% (del PIL) del bilancio della difesa dei membri europei. Resta ovviamente inteso che tutto l’armamento relativo al 2% deve essere acquistato dagli Stati Uniti di A – non la Russia, non la Cina, attenzione! Altrimenti potresti avere altri paesi della NATO che violano le regole statunitensi, come la Turchia, acquistando sistemi di difesa aerea S-400 russi, piuttosto i sistemi patriottici statunitensi molto inferiori.

Il denaro aggiuntivo speso per la difesa è presumibilmente speso negli Stati Uniti – aumentando ulteriormente il profitto del complesso militare – e allo stesso tempo indebolendo l’Europa, già oscillando al margine di recessione. Un’Europa debole ha una minore concorrenza per gli Stati Uniti, è meglio controllabile, come sappiamo – e può essere meglio manipolata. Ormai i leader europei dovrebbero sapere così tanto. Ogni grave recessione indotta da FED-Wall Street ha colpito maggiormente l’Europa. Guarda quello più recente 2008/9 e in corso. Non è un incidente.

Un’altra recessione a pieno ritmo è in preparazione. Una spesa militare superflua non farebbe che peggiorare le cose. Forse gli europei penseranno di spendere questi soldi “extra” per aprire nuove relazioni, nuove strade, con l’est, la Russia, la Cina, l’Asia centrale, l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) – un’associazione di paesi che sicuramente aiuterà a impedire all’Europa di cadere in un altro abisso recessivo. La Belt and Road cinese potrebbe costruire ponti che impediranno una recessione europea.

In terzo luogo, una volta che l’Europa sarebbe stata armata fino ai denti per conto della NATO, qualsiasi discorso su un sistema di difesa europeo proposto – l’idea di Macron, sostenuta apertamente o di nascosto dalla maggior parte dei membri dell’UE – morderebbe la polvere. Almeno nel prossimo futuro. E – avendo così tante armi e meccanismi di difesa – significa che l’Europa ha bisogno di un nemico per giustificare il suo armamento. In questo caso, pensa Washington, una maggiore pressione su Mosca e Pechino sarebbe più appetibile per l’Europa, avvicinandola di nuovo all’orbita di Washington.

D’altra parte, se la democrazia fosse democrazia, e il popolo europeo sarebbe stato interrogato sulla sua fedeltà alla NATO, la stragrande maggioranza, una media vicina al 70% direbbe di voler uscire dalla NATO.

In alcuni paesi, come l’Italia, questa percentuale è probabilmente superiore all’80%. È chiaro, la NATO è condannata, non c’è bisogno, nessuna giustificazione per la NATO, poiché non ci sono veri nemici per l’Europa, tutti i nemici sono inventati per giustificare la guerra – l’uccisione – la produzione di armi – per la distruzione. Washington è l’unico pericolo chiaro e presente, non solo per l’Europa, ma per l’intero globo. La creazione di nemici di Washington porta alla produzione economica basata sulla distruzione e sull’uccisione. Che mondo viviamo! – Non è ora che ci svegliamo e uccidiamo la NATO?

*

Nota per i lettori: fare clic sui pulsanti di condivisione sopra o sotto. Inoltra questo articolo alle tue mailing list. Crosspost sul tuo sito blog, forum internet. eccetera.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su New Eastern Outlook.

Peter Koenig è un economista e analista geopolitico. È anche uno specialista delle risorse idriche e dell’ambiente. Ha lavorato per oltre 30 anni con la Banca mondiale e l’Organizzazione mondiale della sanità in tutto il mondo nei settori dell’ambiente e dell’acqua. Tiene lezioni in università negli Stati Uniti, in Europa e in Sud America. Scrive regolarmente per Global Research; ICH; RT; Sputnik; PressTV; Il 21 ° secolo; Greanville Post; Defend Democracy Press, TeleSUR; The Saker Blog, il New Eastern Outlook (NEO); e altri siti internet. È autore di Implosion – An Economic Thriller about War, Environmental Destruction and Corporate Greed – fiction basata su fatti e su 30 anni di esperienza della Banca Mondiale in tutto il mondo. È anche coautore diL’ordine mondiale e la rivoluzione! – Saggi dalla resistenza . È un ricercatore associato del Center for Research on Globalization.La fonte originale di questo articolo è Global ResearchCopyright © Peter Koenig , Global Research, 2019

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.