Aspettare il sereno

di Daniele Corbo (Orme Svelate)

LOVERS (Yigit Dundar)

E poi vedo i tuoi occhi
finalmente sereni
e capisco il senso
dei temporali
apparentemente eterni
che straziano il terreno
esausto per la forza dell’acqua
come le tue lacrime
che spezzavano i giorni
ferendomi l’anima
impotente nel dolore,
e me arbusto sottile
innestato su di te
che con le tue radici
hai trovato nutrimento
nella sofferenza
son diventato albero
e non ho più paura
dei fulmini angoscianti
perché ho imparato
ad aspettare il sereno.

 

Daniele Corbo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...