DUE PASSI NELL’ ANIMA

Uno, due passi, venti ed altri…

Già si incollano i piedi

ai mattoni, alla terra, alle scale,ai vetri rotti, alle finestre sole!

Indugian le ginocchia sull’andare.

Si sfogliano i ricordi sui rintocchi…

Una, due volte, venti ed altre,

Il cuore muore, di quella morte che taglia e rinasce,

e dentro gli occhi appare il guardo, ora fumoso, or lento e struggente, or chiaro.

Ed una mano silenziosa dal petto si protende e

indugia sulle forme dapprima silenziose,

poi cariche di tono, riapparse in veloce frantume!

E par si si passi per boscaglia che protegga di fogliamela nuda corazza dell’io,

fintanto che vanno le ginocchia

e poi, poi, sull’ ultimo spiraglio del dolore,decide lesta consapevolezza, e via!

Si torna indietro, si rafforza il passo.

È il momento del distacco, stride l’ addio!

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO @ Copyright. 22/04/2020.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.